Monteforte, amministrazione Giordano sempre peggio: Airola lascia la maggioranza

Numeri sempre più risicati: ora solo un consigliere consente a Giordano di amministrare

Assunta Airola lascia il gruppo di maggioranza dell’amministrazione del sindaco di Monteforte Costantino Giordano. Si assottiglia e si regge solo su un consigliere l’amministrazione di Monteforte. Airola, alla sua prima consiliatura, ha più volte chiesto all’amministrazione Giordano un cambio di rotta. Ma segnali positivi in questo senso non ne sono venuti. Ha atteso, ha dato più di una opportunità ai suoi compagni di viaggio ma purtroppo nessuno ha recepito le sue istanze. “Mi trovo di fatto a dover porre fine al mio silenzio non forzatamente ma perché è giusto. Un silenzio che non significa non aver nulla da dire, ma semplicemente limitarsi ad osservare fino a capire quanto il gioco, la visibilità, le dinamiche politiche contino più del bene del paese e del mandato che si è stati chiamati a ricoprire. Più importante tanto da usare le persone come burattini al proprio servizio e ridurre il ruolo di un Consigliere alla semplice alzata di mano ai Consigli comunali perché c’è una scala gerarchica da rispettare e alcuni sono più importanti di altri solo perché si assumono delle responsabilità tra l'altro poco condivise e mai trasparenti sia all’interno che all’esterno e nei confronti del cittadino. Dei consiglieri, insomma, si tiene conto solo in procinto dei Consigli comunali, ancor di più se sono importanti, in cui il peso delle mani di tutti si fa sentire.

Quando poi arrivi anche alla consapevolezza di non condividere più ideali, pensiero, modus operandi con nessuna delle persone sedute intorno a te, fai fatica a supportarle e anzi cominci a dissociarti da una maggioranza che di fatto si regge sul nulla, che si tiene in piedi sul senso di orgoglio nel non voler cadere ma che nei fatti non produce, non pianifica, non attua.

Anch’io tante volte e più spesso negli ultimi mesi, mi son posta quelle domande che ho letto nell’ultimo comunicato dei Consiglieri del gruppo “Sarà bella” e anche la mia risposta è stata No! Così come il mio osservare in questi mesi ed in particolare negli ultimi giorni, mi ha dato modo di verificare che c’ è qualcun altro che si è dato la stessa risposta, spifferandola tra diverse botteghe politiche, per poi falsamente continuare a sostenere un ruolo di comodo e che ha poco a che vedere con gli interessi del paese bensì coi propri. A tutto ciò io ho preferito il silenzio, meno comodo senza dubbio, ma più sensato e pulito, in linea con i miei principi, con la persona che sono e che hanno conosciuto gli elettori.

“Chi fa politica per dare il proprio contributo alla comunità è chiamato a farla con coraggio” sostengono ancora i Consiglieri di “Sarà bella” ed io aggiungo: con lealtà, coscienza e rispettosi della parola data, senza fini personali ma con il paese e per il paese. Da 3 anni a questa parte ho cercato di metterci tutto l’impegno possibile per un progetto politico di “distacco dal vecchio” ,“di cambiamento”, “trasparente”, forte della squadra di cui ero entrata a far parte, delle persone che la componevano, ma che non sono più le stesse o che forse non ho mai conosciuto davvero, quantomeno nel loro modo di pensare la politica.

Esco da questa maggioranza consapevole che nella politica come nella vita non si finisce mai di imparare, che a volte è giusto provarci ancora ma poi diventa necessario essere assenza piuttosto che presenza di comodo. Si chiama dignità, coerenza e senso del giusto, è essere in pace con se stessi ed avere la forza e la capacità di andarsene quando non c’è più nulla da dire(ed è anche meglio) e ancor meno da fare”.

Potrebbe interessarti

  • Vince mezzo milione con un gratta e vinci da 5 euro

  • Avellino Pride, nonna Eleonora: "Sono orgogliosa di mio nipote che ama un uomo"

  • Un irpino alla direzione del Primadonna fusion cafè nel salotto buono di Riccione

  • Eccellenze della Scuola: la giovane irpina Aurora conquista Roma

I più letti della settimana

  • Ragazza di appena 28 anni si toglie la vita

  • Le Migliori Gelaterie di Avellino: la classifica di Avellino Today

  • Vince mezzo milione con un gratta e vinci da 5 euro

  • Uomo si accascia davanti la caserma dei carabinieri e muore

  • Uomo stroncato da un malore nel corso del mercato settimanale

  • Il pane di Sant'Antonio e il miracolo di Tommasino

Torna su
AvellinoToday è in caricamento