Criminalità, Sibilia incontra Prefetto e Procuratore: "Governo attento"

Il Sottosegretario non sarà al Consiglio straordinario

Il Governo sta monitorando la recenta escalation criminale che nelle ultime settimane ha colpito Avellino. A dirlo è Carlo Sibilia, che in mattinata ha incontrato prima il prefetto Maria Tirone e poi il procuratore Rosario Cantelmo.

"La città- ha detto il Sottosegretario all'Interno - può contare su dieci nuove unità di Carabinieri. Questo è un segnale importante. Lasciamo che le indagini facciano il loro corso ma, nel frattempo, la cittadinanza può stare tranquilla perché lo Stato è più che presente". "Purtroppo - prosegue - non siamo di fronte ad una novità. I clan ci sono ed è evidente che le indagini dovranno evidenziare cosa stia accadendo".

Infine, Sibilia ha annunciato di non essere stato invitato al Cosiglio comunale straordinario di oggi: "Ogni organo ha la sua autonomia. Le istituzioni locali però devono non solo essere lontane da qualsiasi organizzazione criminale, ma anche apparire assolutamente distanti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna da Milano con la febbre altissima, trasportato al Moscati

  • Coronavirus, ecco il tragitto del giovane tornato da Codogno: "E' tornato in auto"

  • Coronavirus, di ritorno a Montefusco da Codogno: scatta il protocollo

  • Coronavirus, due fratelli tornano a Lauro da Codogno: scatta il protocollo

  • Avellino in lutto, è morto il "vigile urbano buono"

  • Coronavirus, Lauro, il sindaco: "Hanno viaggiato in treno e poi sono andati a prenderli in auto"

Torna su
AvellinoToday è in caricamento