Cipriano invita Adinolfi per discutere di fake news

Torna luoghi comuni ciclo di incontri dell'associazione Ossigeno

Da Sanremo al dibattito sui vaccini, dall’istruzione ai temi di politica estera. Il presunto scontro tra volontà del popolo e volontà delle élite è sempre più presente nell’agenda politica e giornalistica del nostro Paese.

Giovedì 7 marzo, alle ore 18, al Circolo della Stampa di Avellino, l’associazione Ossigeno, guidata da Luca Cipriano, torna con «Luoghi Comuni», un ciclo di incontri, nato dal confronto con i giovani e che proprio a loro è rivolto, per indagare la realtà e fornire strumenti utili e qualificati per decifrare il presente

Il tema dell’ultimo appuntamento della rassegna sarà dedicato al «Populismo» e si avvarrà della presenza di Massimo Adinolfi, professore di Filosofia teoretica all'Università degli studi di Napoli «Federico II», co-direttore della rivista Il Pensiero, editorialista per Il Mattino e Il Foglio, coordinatore scientifico della Fondazione Meridies, e ideatore del progetto "Adotta un filosofo". L’incontro con Adinolfi sarà moderato da Simona Parente, giovane attivista dell’associazione Ossigeno e studentessa in Giurisprudenza alla «Federico II».

Con lui verrà coperto l'ultimo tratto di un viaggio nella Politica e nell’Attualità alla ricerca della verità, tra equivoci e fake news, con l’obiettivo di smontarne quegli odiosi luoghi comuni che hanno occupato il dibattito pubblico negli ultimi anni.

«Il populismo è il più grande tranello dei nostri tempi. Rappresenta l’illusione che il popolo abbia direttamente il potere, quando invece è semplicemente uno strumento nelle mani di pochi eletti che manovrano le masse – afferma il presidente dell’associazione Ossigeno Luca Cipriano – Ne parliamo con Massimo Adinolfi, professore della Federico II e firma autorevole de Il Mattino e de Il Foglio perché per noi studiare, capire, approfondire e comprendere i fenomeni della contemporaneità è una scelta fondamentale per essere cittadini consapevoli».

Secondo il vocabolario Treccani il Populismo è quell’atteggiamento ideologico che, sulla base di principi e programmi genericamente ispirati al socialismo, esalta in modo demagogico e velleitario il popolo come depositario di valori totalmente positivi.

Il Populismo è un termine ormai entrato nel linguaggio politico e giornalistico, ma non ha una definizione precisa e univoca. Viene utilizzato per leader diversi come Donald Trump e Marine Le Pen, per il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, per l’omologo filippino Rodrigo Duterte e il primo ministro ungherese Viktor Orbán. È usato per partiti di sinistra come il greco Syriza e lo spagnolo Podemos, e di destra come il britannico Ukip e il tedesco Alternativa per la Germania.

L’impressione che si ha è che il termine Populismo non riguardi solo la sfera politica ma rifletta una generale sfiducia rispetto alla funzione della delega. E sarà proprio da questo concetto che, il dibattito al Circolo della Stampa, muoverà i suoi passi per smontare uno dei luoghi comuni più diffusi al giorno d’oggi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Gioco pericoloso con l'auto a piazza Kennedy, la vettura si ribalta

  • Attualità

    Vigili del Fuoco di Avellino, Rosa D’Eliseo cede il comando a Luca Ponticelli

  • Incidenti stradali

    Tragedia in moto: muore ragazza, gravissimo il compagno

  • Cronaca

    Strage del bus, la Procura di Avellino ricorrerà in Appello

I più letti della settimana

  • Tragedia in moto: muore ragazza, gravissimo il compagno

  • La storia di Santa Rita: la santa delle cause impossibili tanto amata ad Avellino

  • Tenta il suicidio infliggendosi coltellate all'addome

  • Bambino di 11 anni investito da un'auto

  • Crocchette tarocche dalla Spagna ad Avellino, maxi sequestro

  • Scontro tremendo tra auto e moto, due feriti

Torna su
AvellinoToday è in caricamento