Nuovo look per la stazione, ripartono i treni verso Salerno e Benevento

Da domani, sabato 11 Marzo ritorna ufficialmente in funzione la Ferrovia di Avellino

Da domani i treni della stazione di Avellino riprenderanno le loro corse. L’11 marzo segnerà il passaggio dall’arcaico al postmoderno nella speranza che presto la Ferrovia possa finalmente avere un ruolo nevralgico nella vita sociale ed economica del capoluogo.
Una stazione totalmente rimodernata che dopo un lungo periodo di stop si presenta alla città con un nuovo look. Completamente rinnovati  i binari con la sostituzione delle vecchie e logore traversine in legno e le rotaie FS 50 con le più performanti traverse in calcestruzzo e rotaie UNI 60 secondo i più recenti standard RFI,  oltre al risanamento della massicciata ferroviaria. Un investimento di 33 milioni di euro da parte di Ferrovie dello Stato che ha visto anche la realizzazione di un nuovissimo apparato computerizzato per la gestione del piazzale ferroviario che migliorerà gli standard di puntualità, regolarità e sicurezza nella gestione di circolazione dei treni.
Una stazione non solo più moderna, ma anche più sicura. Interventi necessari per una delle Ferrovie più antiche d’italia, il suo anno di nascita risale al 1879.
Un punto di partenza importante che mira a coinvolgere Borgo Ferrovia a 360°. Ferrovie dello Stato ha dato piena disponibilità a recuperare le aree dismesse per partecipare ad un progetto di sviluppo. Ma le istituzioni devono fare la loro parte. Una grande opportunità è offerta dalla tratta verso l’Università di Fisciano, in quanto sono previsti 50 milioni di euro per realizzare un impianto a funicolare per permettere agli studenti di scendere dal treno e dirigersi rapidamente verso il campus salernitano.
L’assessore all’urbanistica Tomasone ha pensato che i vecchi alloggi della stazione potrebbero essere trasformati in uno studentato per permettere ai ragazzi di raggiungere in breve tempo l’università. In cantiere anche l'idea di un ,uso a cielo aperto. Il dialogo è solo agli esordi, ma l’occasione per creare qualcosa di utile e di efficace è da prendere al volo.
Ovviamente il progetto più importante a cui ci si dedicherà nell’immediato sarà l’elettrificazione e velocizzazione della tratta Benevento-Avellino-Salerno per la quale il Patto per il Sud ha stanziato 200 milioni di euro.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Mancino assolto: non ha partecipato a nessuna trattativa Stato-Mafia

  • mobilità

    Inquinamento in città, a maggio scattano le restrizioni alle auto

  • Cronaca

    Consiglio di Stato sospende la chiusura di una sala: “Sanzione eccessiva, superati i limiti fissati dal Sindaco”

  • Cronaca

    Fare l'amministratore locale è diventato difficile: ancora più in Irpinia

I più letti della settimana

  • Autostrade, chiude il casello di Avellino Ovest

  • Schianto mortale a Sturno, la vittima è un 19enne

  • Avellino: il Prof. Mario Malzoni tra i migliori medici d'Italia

  • Tragedia in A16, si toglie la vita gettandosi dal cavalcavia

  • E' morto il vigile urbano Ciro Della Sala

  • Ristorante, pizzeria e braceria: i fratelli Maffei presentano Baron

Torna su
AvellinoToday è in caricamento