A Calitri monitoraggi sulla fruibilità dei beni culturali per il progetto di Legambiente

Nuovo progetto nazionale di monitoraggio scientifico partecipato

Si chiama ‘VOLONTARIXNATURA’ il nuovo progetto nazionale di monitoraggio scientifico partecipato di Legambiente. L’iniziativa, finanziata dal ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e cofinanziato dal Parco nazionale dell’Aspromonte, è rivolta agli under 36 e offre la possibilità di vivere un’esperienza educativa non formale, allo scopo di stimolare un rinnovato interesse verso il volontariato e, al contempo, rafforzare le competenze scientifiche dei ragazzi.

“È un progetto molto ambizioso di citizen science che coinvolge in modo attivo ragazze e ragazzi delle scuole e delle università in azioni di monitoraggio e tutela ambientale – spiega Giorgio Zampetti, direttore nazionale di Legambiente -. L’idea da cui nasce VOLONTARIXNATURA è semplice: il volontariato ambientale può dare un contributo molto importante alla conoscenza del territorio, con campagne di raccolta dati e azioni di sensibilizzazione, come dimostrano le tante esperienze che Legambiente ha già messo in campo in questi anni. Aumentare la consapevolezza riguardo l’ambiente che ci circonda, inoltre, ci aiuta a prendercene cura e a sentirlo nostro, rafforzando il senso di comunità e soprattutto di corresponsabilità, fattore indispensabile. I destinatari del progetto sono le giovani generazioni perché oggi più che mai è necessario consegnare il pianeta a persone attente e capaci di salvaguardarlo e che sappiano interpretare i fenomeni che lo coinvolgono, sicuramente meglio di come ha fatto chi li ha preceduti”.

Acqua, aria, legalità, arte e biodiversità: sono cinque i campi d’azione in cui cimentarsi attraverso monitoraggi, raccolta dati e segnalazioni che andranno compilati online sul sito volontaripernatura.it, un grande hub concepito per assumere in tempo reale le informazioni e processarle, perché diventino la base, il campione scientifico, su cui poi effettuare analisi e proposte, sia in chiave nazionale che locale. Ogni monitoraggio può essere fatto da un gruppo di persone come da un singolo volontario e, una volta validato, apparirà su una mappa virtuale, una cartina dell’Italia composta dalle tante azioni di citizen science dei volontari.

I primi monitoraggi sono già partiti. A Calitri sono stati fatti monitoraggi sulla fruibilità dei beni culturali del paese e sugli sversamenti sospetti lungo i corsi d’acqua.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Deposito incontrollato di rifiuti e violazione dell’autorizzazione unica per i nuovi impianti di recupero

  • Incidenti stradali

    Tragedia in moto: muore ragazza, gravissimo il compagno

  • Cronaca

    Estorsione in concorso con l’aggravante del metodo mafioso: due arresti

  • Cronaca

    Continuava a perseguitare l’ex fidanzata: 28enne arrestato

I più letti della settimana

  • La storia di Santa Rita: la santa delle cause impossibili tanto amata ad Avellino

  • Tenta il suicidio infliggendosi coltellate all'addome

  • Bambino di 11 anni investito da un'auto

  • Tragedia in moto: muore ragazza, gravissimo il compagno

  • Ancora guai per JusTv: disposto il sequestro preventivo delle frequenze in uso

  • La ministra Lezzi bypassa gli operai dell'ex Irisbus ma trova il tempo per portare a casa i torroni irpini

Torna su
AvellinoToday è in caricamento