Due notti nel Borgo delle Streghe: Riti e Magia nella Cucina della Janare

  • Dove
    Indirizzo non disponibile
    Sirignano
  • Quando
    Dal 23/02/2019 al 24/02/2019
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Sabato 23 e domenica 24 Febbraio un evento speciale a Sirignano.

Appuntamento per due giorni com "Il borgo delle Streghe Riti e Magia nella Cucina della Janare". Un antico borgo quello di Sirignano e il suo castello buio e isolato si popolano per due notti di Magia. Giunti davanti all’antico portone del castello Carvita, il guardiano vi attenderà e subito dopo inizierete il vostro viaggio nelle stanze buie del Maniero. Vagherete tra le stanze completamente buie del castello accompagnati solo da un fantasma muto armato di torcia e una clessidra.

Tra le ombre delle stanze "salteranno fuori" tre streghe tre sorelle nei loro antichi costumi, Vespertilia strega del sud, Marillia strega del nord e Carmilla strega dell'est. Le tre streghe vi racconteranno le loro storie, tra litigi macabre risate antichi scongiuri e tradizioni rivivremo le leggende e i riti delle Janare delle nostre terre. Ma il fantasma muto ha il compito di condurvi al calderone magico accanto alla cucina delle streghe. Vespertilia la strega ci attenderà al calderone dove sarà acceso un piccolo fuoco, Marilia inscenerà l'antica danza tratta dalle "danze delle streghe" intonando il canto delle janare beneventane, attorno al calderone e fra i partecipanti.

Terminata la danza al chiarore della luna le tre streghe accenderanno come tradizione simbolicamente il fantoccio della Befana, nel fuoco ogni partecipante getterà un foglio in cui avrà scritto le cose che vuole eliminare dalla propria vita. Subito dopo sarete condotti nella cucina della janara allestita dalle malefiche sorelle nelle scuderie del castello tra antichi braci e fiaschi di buon vino, risate scherzi e antichi scongiuri potrete assaggiare direttamente dalle mani della janare e dei loro aiutanti le prelibatezze della terra d’Irpinia ovvero: Caciocavallo impiccato alla brace con pane caldo e vino; pasta e fagioli con le cotiche e tortano

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Santa Rita, il 22 maggio la processione in onore della Protettrice dei casi impossibili

    • 22 maggio 2019
  • Cantine Aperte, un'occasione per conoscere il mondo enologico irpino

    • dal 25 al 26 maggio 2019
  • Al Santuario di San Gerardo la giornata delle mamme e dei bambini

    • 26 maggio 2019
  • Country Festival: ad Avellino balli, street-food e horse show

    • dal 31 maggio al 2 giugno 2019
Torna su
AvellinoToday è in caricamento