Gran finale per Irpinia Madre Contemporanea con Peppino di Capri

Straordinaria partecipazione di pubblico ieri a Guardia dei Lombardi

Dopo il successo dei primi cinque appuntamenti tra musica colta e grandi personaggi del cinema e della cultura italiana, si è conclusa con una straordinaria partecipazione di pubblico per il concerto di Peppino di Capri a Guardia dei Lombardi, la terza edizione di “Irpinia Madre Contemporanea”. Il festival artistico e culturale che valorizza i borghi dell’Alta Irpinia è ideato da Antonia De Mita che ieri, nella serata finale, è stata omaggiata dal Centro Studi Francesco De Sanctis con una targa “Alla geniale ideatrice del festival “Irpinia Madre contemporanea”– si legge nella motivazione – che ha fatto scoprire un ricco patrimonio di storia e arte con risorse naturali ancora incontaminate da offrire all’Italia e al mondo”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Peppino di Capri, accompagnato dal pianoforte, ha ripercorso la sua lunghissima carriera,  da “Champagne” a “Roberta”, da “Let's twist again” a “St. Tropez twist”, da “Voce ’e notte” a “Un grande amore e niente più”, nello scenario unico del sagrato della trecentesca Chiesa di Santa Maria delle Grazie. Sul palco anche Gigi Marzullo, per un divertente momento in cui ha rivolto a Peppino di Capri le sue proverbiali ‘domande’.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Coronavirus: è gravissimo al "Moscati"

  • Carmen, 14 anni, è scomparsa da Avellino: aiutateci a trovarla

  • Dramma in Irpinia, il comandante dei carabinieri è stato trovato senza vita

  • Coronavirus in Irpinia: 10 nuovi casi nelle ultime 72 ore, riapre la Palazzina Alpi al Moscati

  • Salgono i casi di Covid a Santa Lucia di Serino, uno anche a San Michele

  • Riapre Aloha ad Avellino, nuova sede e golose sorprese

Torna su
AvellinoToday è in caricamento