Il riscatto del centro storico: eventi per tutta l'estate e chiusura al traffico

Resta in centro, il rilancio di Avellino passa per il cuore antico della città

La Dogana simbolo di un Centro Storico che non si arrende è stato il luogo prescelto dell'Associazione Resta in Centro per presentare la nuova stagione di eventi estivi organizzati dalle attività ristorative del quartiere.

Da venerdì 14 giugno il cuore antico si illumina di idee concrete, inziative e progetti. Tutti i venerdì e sabato dalle ore 20.00 il Centro Storico diventerà area pedonale per dare modo ai cittadini di vivere le serate dei weekend estivi in un'atmosfera divertente e conviviale a passeggio tra la storia della città. 

"Resta in centro é un modo per manifestare la passione e l'amore per il luogo in cui abbiamo investito il nostro tempo e il nostro lavoro. É un progetto di normalitá. Un modo per stimolare tutti a credere in quel che abbiamo. Tutti insieme dal commerciante ai residenti devono sentirsi coinvolti da un evento che è un opportunità per la nostra città". 

A parlare così è Carmine Pacilio, presidente dell'associazione e titolare del Civico che dall'anno scorso, insieme ad altri commercianti e ristoratori, sta tentando di riscattare questa parte della città per  una crescita non solo economica, ma prima di tutto sociale e umana.

Da domani per due sere a settimana l'anima antica di Avellino sarà la vetrina magica di una manifestazione enogastronomica nata per valorizzare e promuovere il nostro patrimonio culturale in un'ottica di sviluppo a 360°. Le strade saranno chiuse al traffico pee garantire ai ristoranti di allestire le  postazioni degustative davanti alle proprie attività, ognuna si organizzerà singolarmente offrendo ai propri clienti un menù ad hoc per la serata accompagnato da interventi musicali ed artistici di alta qualità.
"La pedonalizzazione rende già tutto più bello – prosegue Pacilio - da Via Nappi, a Corso Umberto, a Via Luigi Amabile, fino al Duomo le persone avranno modo di camminare in spensieratezza godendo degli spettacoli che ognuno di noi organizzerà, nel pieno rispetto della normativa vigente e dei residenti. Vogliamo tenere insieme tutti, ci saranno proposte musicali ed enogastronomiche: il programma andrà definendosi nel corso dei week end di comune accordo tra noi commercianti".

 La delibera che pedonalizza l’area e autorizza gli eventi è stata firmata dal Commissario Giuseppe Priolo, il dialogo adesso dovrà proseguire con la nuova amministrazione. L'auspicio è che il neo-sindaco attui azioni propositive, ma a prescindere dalle dinamiche politiche Resta in Centro ha avviato una rivoluzione che non conosce ostacoli: "Non chiediamo nulla alla futura Giunta, questa associazione è apolitica. Le iniziative devono partire prima da noi che siamo commercianti e cittadini di Avellino, tutto quello che viene in seguito è positivo, perché mantiene l’obiettivo comune di riscoprire il centro storico. Il nostro è un inizio, se dovesse esserci una collaborazione con l’Amministrazione in futuro sarà certamente un segnale positivo".

Potrebbe interessarti

  • Piano Antismog, ecco quando tornerà in vigore ad Avellino e negli altri Comuni

  • Saldi estivi: le date in Campania

  • Liceo Mancini, il grido dei genitori, dei docenti e degli studenti: "Il prossimo anno vogliamo una sede"

  • Avellino Pride, nonna Eleonora: "Sono orgogliosa di mio nipote che ama un uomo"

I più letti della settimana

  • Ragazza di appena 28 anni si toglie la vita

  • Maxi operazione dei Nas: chiusi tre ristoranti, una casa di riposo, un asilo e un canile

  • Schianto tremendo, centauro 47enne perde la vita

  • Tragedia in un fondo agricolo, uomo muore schiacciato dal suo trattore

  • Il pane di Sant'Antonio e il miracolo di Tommasino

  • Un immenso fiume di droga tra Napoli e Avellino, sgominata piazza di spaccio

Torna su
AvellinoToday è in caricamento