Start up e pmi ad alto contenuto tecnologico: Irpinia all'avanguardia

Sono oltre 200 le candidature arrivate per la seconda edizione di “Officina Mps”

La Campania, primeggia per quanto riguarda la richiesta di candidature per partecipare alla seconda edizione di “Officina Mps”, l’iniziativa con la quale Banca Monte dei Paschi di Siena in partnership con “Accenture” si pone l’obiettivo di valorizzare le start up e le pmi ad alto contenuto tecnologico e innovativo. Sono oltre 200 le candidature arrivate per la seconda edizione di “Officina Mps” e Avellino, con quasi il 40% delle richieste, risulta essere la provincia a maggior vocazione innovativa. Il cliente è al centro di questa edizione e le start up sono state chiamate a presentare proposte innovative orientate a trovare soluzioni evolute per soddisfare i bisogni bancari di due differenti categorie, le famiglie e le imprese. Tra le start up che hanno presentato domanda attraverso il sito internet www.officina.mps.it, il 61% si è candidata per soluzioni bancarie a vantaggio delle imprese, mentre il 39% a favore dei privati. Inizia adesso la fase di selezione e valutazione nella quale saranno individuati i 14 progetti dedicati a imprese e privati che le start up e le aziende innovative avranno la possibilità di sviluppare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco il tragitto del giovane tornato da Codogno: "E' tornato in auto"

  • Coronavirus, di ritorno a Montefusco da Codogno: scatta il protocollo

  • Coronavirus, due fratelli tornano a Lauro da Codogno: scatta il protocollo

  • Avellino in lutto, è morto il "vigile urbano buono"

  • Coronavirus, Lauro, il sindaco: "Hanno viaggiato in treno e poi sono andati a prenderli in auto"

  • Autostrada: nasce l'Avellino-Salerno-Reggio Calabria

Torna su
AvellinoToday è in caricamento