Ex Irisbus, la cassa integrazione sarà prolungata

Permangono forti dubbi, invece, sul destino del polo nazionale autobus

I lavoratori dell’ex Irisbus potranno usufruire di un altro anno di cassa integrazione; il via libera è atteso per giovedì 10 gennaio dal tavolo del Ministero del Lavoro dove si ritroveranno le sigle sindacali nazionali e provinciali, Fiom Cgil, Fim Cisl, Uil, Ugl Metalmeccanici, Fismic e Failm, insieme alle RSA di stabilimento.

Permangono forti dubbi, invece, sul destino del polo nazionale autobus, nato sull’asse Flumeri-Bologna. La nuova compagine societaria, ad ogni modo, dovrebbe comprendere altri partner. Molto probabile, in questo senso, l’ingresso di Engitech Srl, azienda di Marigliano, e il rilancio di Invitalia.  

Potrebbe interessarti

  • Vince mezzo milione con un gratta e vinci da 5 euro

  • Avellino Pride, nonna Eleonora: "Sono orgogliosa di mio nipote che ama un uomo"

  • Un irpino alla direzione del Primadonna fusion cafè nel salotto buono di Riccione

  • Eccellenze della Scuola: la giovane irpina Aurora conquista Roma

I più letti della settimana

  • Ragazza di appena 28 anni si toglie la vita

  • Uomo si accascia davanti la caserma dei carabinieri e muore

  • Il pane di Sant'Antonio e il miracolo di Tommasino

  • Un immenso fiume di droga tra Napoli e Avellino, sgominata piazza di spaccio

  • Vince mezzo milione con un gratta e vinci da 5 euro

  • Uomo stroncato da un malore nel corso del mercato settimanale

Torna su
AvellinoToday è in caricamento