Nuovo personale al Frangipane, partono le procedure di reclutamento

Nella giornata odierna la Regione Campania ha autorizzato l'anticipazione delle procedure di reclutamento di nuovo personale presso il polo ospedaliero Frangipane di Ariano Irpino

Nella giornata odierna la Regione Campania ha autorizzato l'anticipazione delle procedure di reclutamento di nuovo personale presso il polo ospedaliero Frangipane di Ariano Irpino: 

"Per il P.O. di Ariano Irpino sono previsti 23  medici specialisti di diverse branche: Radiodiagnostica (2 unità), Medicina Interna e Lungodegenza (2 unità), Chirurgia Generale (2 unità), Ortopedia (3 unità), Gastroenterologia (2 unità), Medicina e Chirurgia d'Urgenza (4 unità), Ginecologia (2 unità), Oncologia (1 unità), Anestesia (2 unità), Pediatria (2 unità), Neurologia (1 unità), oltre a 20 infermieri e 25 OSS tra il Presidio Ospedaliero e le altre strutture sanitarie dell'Asl di Avellino.

Inoltre, rispetto alle critiche sollevate al Servizio di Medicina Trasfusionale, si ricorda che dal primo ottobre è attiva presso il P.O. “Frangipane” di Ariano Irpino la Sezione di Medicina Trasfusionale, come articolazione funzionale del SIMT (Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale) di riferimento dell’A.O. “Moscati” di Avellino. Dopo la soppressione del SIT nell'ottobre del 2016, l'apertura di una Sezione di Medicina Trasfusionale all'interno del P.O.rappresenta un importante risultato che consente di poter gestire in autonomia e provvedere all’assegnazione ed erogazione del sangue anche ad altre strutture sanitarie del territorio. Anche nell'eventualità che venisse riattivato il SIT, come previsto dal Piano Ospedaliero Regionale, comunque la lavorazione dovrà essere effettuate presso le “officine trasfusionali” che in Regione Campania sono state individuate dalla DCA 42/14 presso le A.O. “Moscati” di Avellino, A.O. “Monaldi” di Napoli e il P.O. di Battipaglia.

Riguardo la Rete Regionale Emergenza Stroke, in data 25/09/2019 la Direzione Strategica dell'Asl di Avellino ha chiesto alla Regione di riconfermare la posizione del P.O. di Ariano Irpino a “Stroke Unit di I livello”. Infatti, la UOC di Neurologia del presidio, in aderenza a quanto disposto nel DCA 103/18, effettua  “terapia fibrinolitica endovenosa” da luglio 2019, avendo trattato  n. 42 casi di ictus cerebrale.

Infine, per ciò che concerne le criticità sollevate sulla Sala Mortuaria, l'Azienda Sanitaria Locale, viste le mutate esigenze rispetto a quanto rilevato in fase di progettazione dei locali, ha avviato le procedure per l'affidamento dei lavori di ampliamento e riqualificazione della struttura così da ovviare ad eventuali criticità."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arrestato Vincenzo Schiavone, proprietario di Villa Esther e Santa Rita

  • "Prima dell'alba" racconta la storia di Marco: "Vado a Roma per prostituirmi"

  • Arresto Vincenzo Schiavone, le intercettazioni: "Troppo oltre il limite e questo continua a fare lo spavaldo"

  • Spaventoso schianto in galleria, ci sono numerosi feriti

  • Incidente sull'Avellino-Salerno, le condizioni dei due feriti

  • Chiude "Discorosso" per cessazione attività

Torna su
AvellinoToday è in caricamento