Lavoro, 10mila assunzioni nella pubblica amministrazione

Approvata la delibera regionale

Diecimila assunzioni nella pubblica amministrazione: approvata dalla giunta regionale della Campania la delibera che avvia la procedura per il concorso che dovrà portare a 10mila assunzioni, tra diplomati e laureati, nella pubblica amministrazione.
La giunta De Luca ha dato mandato al Formez per avviare le procedure selettive per il Piano per il Lavoro della Regione Campania.

Il consigliere regionale e vicepresidente della commissione Agricoltura, Erasmo Mortaruolo, sottolinea: "Il progetto prevede, nell’arco di due anni, l’immissione negli enti locali della Campania di circa 10mila unità lavorative a tempo indeterminato attraverso un percorso di reclutamento, formazione e 10 mesi di tirocinio retribuito. Il percorso di masterplan istituzionale prevede l’accordo Enti locali - Regione Campania, la ricognizione dei fabbisogni, il percorso selettivo-formativo e infine l’assunzione di giovani laureati, in modo da svecchiare e riqualificare una pubblica amministrazione dove l’età media è di 56 anni".

"L’operazione – spiega ancora il consigliere – è sostenuta dal punto di vista normativo e finanziario grazie alle risorse del PO FSE Campania 2014/20, il FESR e il PON Governance. Con l'approvazione della delibera di oggi gli Enti locali potranno sottoscrivere un accordo di programma con la Regione Campania. Dalla firma avranno trenta giorni per effettuare l'analisi del proprio fabbisogno di personale per il triennio 2018-2020".“
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Migliori pizzerie ad Avellino e Provincia, ecco la nostra nuova "Top ten"

  • Tragedia in autostrada, morto un irpino e la figlia di 6 anni

  • Incendio Pianodardine: l'Asl vieta raccolta e consumo di frutta, verdura, acqua, latte e uova

  • Incendio ad Avellino, risarcimento danni per i residenti

  • Matrimonio "falso" in Irpinia: lo sposo non è ancora divorziato

  • Incendio Pianodardine, ecco la prima relazione Arpac sulla qualità dell’aria

Torna su
AvellinoToday è in caricamento