Luci d'artista a Salerno: azienda irpina crea la magia di personaggi e colori

Artlux è infatti incaricata a rendere piacevole e suggestiva l’ambientazione. I maghi delle luminarie, la famiglia Blasi crea nel laboratorio artigianale di Paternopoli, una magia di luci e colori realizzati ad opera d’arte

Luci d’artista a Salerno. Tutto quel ben di luci che illuminano la vicina città ha un tocco irpino.

Anche quest’anno ci saranno per Natale a Salerno le bellissime luci d’artista. Per questa decima edizione  si preannunciano altre installazioni che andranno ad ampliare il riuscitissimo progetto dello scorso anno. L’azienda capace di cambiare volto alla città è irpina. Artlux è infatti incaricata, tra le aziende individuate, a rendere piacevole e suggestiva l’ambientazione. I maghi delle luminarie, la famiglia Blasi crea nel laboratorio artigianale di Paternopoli, una magia di luci e colori realizzati ad opera d’arte. E le sorprese per l’edizione 2015 non sono poche. L’azienda è già a lavoro. Verranno installate nella villa comunale luminarie con “Pinocchio” e “Alice nel paese delle meraviglie” che andranno a completamento  del “Giardino incantato”  iniziato l’anno scorso con le figure di “Cenerentola” e “Peter Pan”.

In questi giorni già si vedono i tecnici specializzati al lavoro per il montaggio delle luminarie e delle scenografie per riuscire ad arrivare in tempo alla data dell’inaugurazione dell’evento prevista per sabato 7 novembre 2015.

Ma oltre che nella villa comunale i tecnici sono al lavoro anche in piazza Flavio Gioia dove stanno allestendo la “grande foresta”, cioè tantissimi alberi di led con un tetto illuminato in bianco e colori blu, nell’ideale prosecuzione con il tema fantasy del “Giardino incantato” della Villa Comunale.

Quest’anno le luminarie saranno anche installate sulla bella spiaggia di Santa Teresa, da poco recuperata e riconsegnata ai salernitani dopo un’accurata operazione di restyling, mentre sul corso principale di Salerno tornerà anche quest’anno l’aurora boreale, quei pannelli policromi, con bande luminose di colore rosso-verde-azzurro, che tanto hanno entusiasmato salernitani e turisti lo scorso anno. Ma dietro queste creazioni luminose c’è uno studio che sollecita anche psicologi e semiologi per decriptare eventuali messaggi subliminali che possano nascondersi dietro all’apparente e innocente trionfo della fantasia. Che richiama milioni di persone da tutto il mondo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco il tragitto del giovane tornato da Codogno: "E' tornato in auto"

  • Coronavirus, di ritorno a Montefusco da Codogno: scatta il protocollo

  • Coronavirus, due fratelli tornano a Lauro da Codogno: scatta il protocollo

  • Avellino in lutto, è morto il "vigile urbano buono"

  • Coronavirus, Lauro, il sindaco: "Hanno viaggiato in treno e poi sono andati a prenderli in auto"

  • Autostrada: nasce l'Avellino-Salerno-Reggio Calabria

Torna su
AvellinoToday è in caricamento