Irisbus, Spera: "C'è ancora tanto da fare"

Queste le parole di Antonio Spera, segretario generale dell’Ugl Metalmeccanici, dopo il confronto al Mise sulla vertenza ex Irisbus

"Le prospettive di Industria Italiana Autobus per la ex Irisbus di Valle Ufita iniziano a concretizzarsi ma c’è ancora tanto da fare. Chiediamo al Governo di accelerare sui tempi di reindustrializzazione del sito avellinese e di concretizzare al più presto il piano trasporti"..

Queste le parole di Antonio Spera, segretario generale dell’Ugl Metalmeccanici, dopo il confronto al Mise sulla vertenza ex Irisbus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Altra nota dolente della vertenza - precisa il sindacalista -  resta il riassorbimento dei lavoratori. Proprio su questo punto pretendiamo la massima attenzione visto  che siamo in estremo ritardo. Ieri - prosegue - è stato illustrato il piano industriale che prevede investimenti per oltre 38 milioni di euro e la produzione di due tipi di autobus,  uno urbano di 38-41 posti e un altro turistico ed adibito anche a scuolabus di circa 29. I due autobus - conclude - saranno prodotti con alimentazione a diesel e saranno disponibili anche in modalità elettrica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni di giugno pagate in anticipo: in Campania aumenteranno le minime

  • 55enne di Mercogliano asintomatica aveva avuto contatti con alcuni commercianti

  • Ha un tumore al fegato: gli specialisti del Moscati gli donano una speranza

  • Shock a Mercogliano, spari contro un'auto con quattro giovani a bordo

  • Ennesima tragedia della solitudine, donna si toglie la vita gettandosi dal balcone

  • Coronavirus ad Ariano, dallo screening sierologico riscontrati circa 700 positivi

Torna su
AvellinoToday è in caricamento