Bando di concorso per un posto di istruttore direttivo

Interessante bando di lavoro

Mobilita' volontaria per la copertura di un posto di istruttore direttivo, categoria D1, area finanziaria e tributi, a tempo part-time al 50% ed indeterminato.

REQUISITI: 

2 RENDE NOTO che il Comune di Sperone (AV) intende acquisire – mediante l'istituto della mobilità volontaria/passaggio diretto, regolato dall'articolo 30 del d.lgs. 165/2001, testo vigente – n. 1 (una) figura con contratto part-time 50% ed indeterminato di “istruttore direttivo - ragioniere (area finanziaria e tributi) - categoria di inserimento“D” e CAT. EC. “D1” Il presente bando non fa sorgere a favore dei partecipanti alcun diritto incondizionato al trasferimento presso il Comune di Sperone, che si riserva, a suo insindacabile giudizio, di non dar seguito alla procedura di passaggio diretto. Le condizioni di partecipazione sono quelle di seguito elencate. DATA DI SCADENZA: 11 OTTOBRE 2018 1. TRATTAMENTO ECONOMICO A seguito dell’iscrizione nel ruolo del Comune di Sperone, al dipendente trasferito si applica il trattamento giuridico ed economico in godimento, previsto dal vigente CCNL del comparto Regioni ed Autonomie locali, per la posizione economica posseduta, conformemente a quanto stabilito dall'art. 30, comma 2-quinquies, del d.lgs. 165/2001. Non sono riconosciuti trattamenti economici fondamentali di miglior favore; pertanto, è esclusa la possibilità di mantenere qualsiasi tipo di assegno aggiuntivo (assorbibile o non assorbibile). 2. REQUISITI PER L’AMMISSIONE Per la partecipazione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti: a. essere assunto (con contratto regolato dall’art. 2, comma 2, d.lgs. 165/2001), a tempo pieno ed indeterminato, con profilo professionale di “Istruttore direttivo” o equivalente – Cat. giuridica D1, presso altra pubblica amministrazione di cui all’art. 1, comma 2, del d.lgs. 165/2001, soggetta ai vincoli in materia di assunzioni e di spesa di personale, in regola con la normativa vigente e di riferimento; b. avere superato il relativo periodo di prova; c. possesso di uno dei seguenti titoli di studio universitari: • diploma di laurea in Economia e commercio (vecchio ordinamento) o titoli equipollenti. Sono equiparate: laurea specialistica in Scienze dell'economia (64/S); laurea specialistica in Scienze economico-aziendali (84/S); laurea magistrale in Scienze dell'economia (LM- 56); laurea magistrale in Scienze economico-aziendali (LM-77); • laurea in Scienze dei servizi giuridici (L-14); • laurea in Scienze dell'amministrazione e dell'organizzazione (L-16); • laurea in Scienze economiche (L-33); d. in alternativa al requisito di cui al p. c) diploma di ragioniere con 5 anni di anzianità nel profilo di titolare di P.O. e. godimento dei diritti civili e politici; i cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea devono godere dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o provenienza; f. età non superiore a quella prevista dalle norme vigenti per il collocamento a riposo; g. idoneità fisica all'impiego, senza prescrizioni o limitazioni di qualsiasi tipo (l’Amministrazione ha facoltà di sottoporre a visita medica di controllo gli assumenti, in base alla normativa vigente); h. assenza di condanne penali e di procedimenti penali in corso che impediscano la prosecuzione del rapporto di impiego con la pubblica amministrazione; i. assenza di condanne penali, anche con sentenza non passata in giudicato, per i reati previsti nel Capo I del Titolo II del Libro secondo del codice penale, ai sensi dell’art. 35-bis, del d.lgs. 165/2001; l. non aver riportato sanzioni disciplinari negli ultimi due anni precedenti la data di scadenza del presente bando e non avere in corso procedimenti disciplinari. I suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine indicato nel presente bando per la presentazione della domanda di partecipazione.

DOVE VA SPEDITA LA DOMANDA: 

La domanda di ammissione alla selezione, redatta su carta semplice, utilizzando il fac-simile allegato al presente bando, debitamente sottoscritta ed indirizzata al Sindaco del Comune di Sperone, potrà essere recapitata in uno dei seguenti modi: • presentazione diretta all’Ufficio protocollo o all’Ufficio personale dell'Ente; • a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento; • mediante posta elettronica certificata all’indirizzo affari generali.sperone@pec.it

CONTATTA L'ENTE: 

Eventuali informazioni e chiarimenti potranno essere richiesti al responsabile dell'area amministrativa, tel. 081/825 11 60 int. 206.

PROVE D'ESAME: 

Preliminarmente verrà effettuata la valutazione dell’ammissibilità delle domande, alla luce della corrispondenza ai contenuti del presente bando, con particolare riferimento ai requisiti e competenze professionali richiesti (precedenti paragrafi 2 e 3). Quindi, si procederà alla valutazione dei candidati, mediante esame dei curricula e successivo colloquio. I curricula saranno valorizzati per i seguenti aspetti: • grado di corrispondenza e significatività delle competenze professionali possedute dal candidato (rispetto a quelle richieste), riscontrate dalla descrizione delle mansioni svolte e dall’esperienza in esse maturata; • titoli di studio posseduti; • esperienze formative e di aggiornamento, attinenti alle competenze professionali richieste. La valutazione curriculare sarà completata ed integrata con apposito colloquio, finalizzato a: • riscontrare ed approfondire i contenuti del curriculum; • evidenziare le capacità professionali, relazionali, le attitudini allo svolgimento di lavoro in team e l’orientamento alla gestione sovracomunale; • gli aspetti motivazionali. La valutazione dei titoli e del colloquio motivazionale avverrà attraverso l’assegnazione del punteggio di cui Regolamento Comunale per l’Organizzazione degli Uffici e dei Servizi in vigore presso l’Ente ad opera di una commissione che sarà all’uopo costituita. I colloqui si terranno in data/e da definire che sarà/saranno comunicata/e agli interessati mediante pubblicazione di apposito avviso sul sito web del Comune di Sperone, nella sezione “Amministrazione trasparente”, sotto-sezione “Bandi di concorso”. La mancata presentazione al colloquio sarà causa di esclusione dalla presente procedura di selezione. In esito all’attività valutativa sopra descritta verrà stilata la graduatoria dei candidati. Essa sarà pubblicata all’albo pretorio on line e sul sito web del Comune, nella sezione “Amministrazione trasparente”, sotto-sezione “Bandi di concorso”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Migliori pizzerie ad Avellino e Provincia, ecco la nostra nuova "Top ten"

  • Tragedia in autostrada, morto un irpino e la figlia di 6 anni

  • Incendio Pianodardine: l'Asl vieta raccolta e consumo di frutta, verdura, acqua, latte e uova

  • Incendio ad Avellino, risarcimento danni per i residenti

  • Incendio Pianodardine, ecco la prima relazione Arpac sulla qualità dell’aria

  • Irpinia senza pace: nuove fiamme sul Partenio

Torna su
AvellinoToday è in caricamento