L'amministratore unico di Ferrovie della Calabria è un irpino

Vanta una lunga esperienza in campo ferroviario per aver ricoperto incarichi di altissimo livello

E’ irpino il nuovo Amministratore unico di Ferrovie della Calabria, importantissima realtà operante nel settore del trasporto pubblico regionale. Si tratta di Antonio Parente 51 enne nato a Montemiletto e residente a Montefusco. Il manager irpino che ricopre presso il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti il ruolo di Direttore Generale della Direzione che si occupa di infrastrutture stradali e della vigilanza sui concessionari autostradali, vanta una lunga esperienza in campo ferroviario per aver ricoperto incarichi di altissimo livello fino ad assumere all’età di 43 anni , tra i più giovani Direttori Generali d’Italia, la guida della Direzione delle infrastrutture e del trasporto ferroviario sempre presso il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti .

Il Dr. Parente fortemente voluto dal Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio e dall’assessore ai trasporti Prof. Roberto Musmanno, sarà chiamato ad un impegno importante alla guida di un’azienda che conta circa 800 dipendenti, un capitale sociale di 18 milioni di euro ed un giro d’affari di oltre 60 milioni di euro annui, gestisce oltre 200 Km di linea ferrata, ma anche 117 linee automobilistiche, con una rete servita di oltre 5000Km sulla quale sono svolti servizi per oltre 11 milioni di autobus Km annui .

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Avellino usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La terra trema ancora, altra scossa in serata

  • Brutto incidente ad Avellino, tre le auto coinvolte

  • Nuovo Clan Partenio, si stringe il cerchio sui rapporti tra camorristi e professionisti

  • Quasi tre anni in carcere da innocente, finisce l'incubo di un 23enne

  • Dipendente “infedele” ruba nel supermercato dove lavora

  • Stop alla rilevazione del Gas Radon: la soddisfazione di CNA e Confesercenti

Torna su
AvellinoToday è in caricamento