Maltrattamenti e sequestro di persona: assolto 40enne di Tufo

Il Giudice irpino ha mandato assolto l'uomo

I fatti risalgono al 2013 quando la convivente dell'uomo, una trentenne sannita, fuggita dalla abitazione nella quale i due convivevano, lo denunciò. Le indagini coordinate dalla Procura avellinese vennero svolte dalla Stazione Carabinieri di Pratola Serra e vi fu anche richiesta di misura cautelare per il giovane.

Dopo un lungo dibattimento il Tribunale Penale Monocratico di Avellino, Giudice Antonio Feleppa, ha accolto però le ragioni della difesa dell'uomo, rappresentata dal penalista avellinese Danilo Iacobacci, che è riuscita a provare l'innocenza dell'uomo e la poca credibilità delle accuse mossegli dalla ex; dimostrando anche che la donna aveva fatto altre denunce all'uomo, che era stato già assolto in altri processi analoghi, che la stessa era poi fuggita col fratellastro dello stesso, e che aveva l'abitudine a denunciare gli uomini con cui era stata insieme (sempre per fatti analoghi). Minata la credibilità delle accuse della donna, il Giudice irpino ha mandato assolto l'uomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Migliori ristoranti di Avellino, ecco la nostra classifica

  • Fine dei disagi, riapre il viadotto di Parolise

  • Colta da un malore durante un compleanno, muore 18enne

  • Tremendo schianto frontale, donna muore sul colpo

  • Nuovo Clan Partenio, ecco come è cambiata la camorra in Irpinia dopo l'operazione "Partenio 2.0"

  • Nuovo Clan Partenio, c'è attesa per capire il destino dei locali "It's Ok" e "Pomodoro"

Torna su
AvellinoToday è in caricamento