Guai per il custode giudiziario di una vasca sottoposta a sequestro

Violazione dei sigilli, l'uomo è stato denunciato

Un uomo di Chianche è stato denunciato dai Carabinieri della locale Stazione, perché ritenuto responsabile del reato di “Violazione di sigilli”.

Lo stesso, in qualità di proprietario e custode giudiziario della vasca di trattamento delle acque dell’impianto di inerti fluviali sottoposta a sequestro lo scorso mese di agosto dai Carabinieri della Stazione Forestale di Lioni, avrebbe rimosso i sigilli apposti, verosimilmente al fine di eseguire lo svuotamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla luce delle evidenze emerse, per il predetto è dunque scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento per il reato di cui all’articolo 349 del Codice Penale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Irpinia: ecco la mappa aggiornata, Comune per Comune, al 3 aprile 2020

  • Vaccino Coronavirus supera primo test, Todisco: "Buona notizia che porta la firma del dott. Gambotto"

  • Tragedia in Irpinia: muore schiacciato dal camion dei rifiuti

  • Coronavirus, il bilancio è pesantissimo: 49 nuovi casi in Irpinia

  • Coronavirus, il Governo prepara la Fase 2: le prime a riaprire saranno le aziende

  • Altro dramma per la famiglia Caso: morto il padre del podista suicida

Torna su
AvellinoToday è in caricamento