Truffa all'Asl di Avellino, l'ex primario è stato condannato

L'uomo è accusato di aver sottratto una somma pari a circa 50mila euro

Roberto Rubino, ex primario del reparto di emodialisi dell’ospedale di Ariano Irpino, accusato di truffa all’Asl di Avellino, in data oderna veniva condannato a un anno di reclusione, con pena sospesa, e al versamento di una provvisionale di euro 50mila. La decisione è del Gup di Benevento, Vincenzo Landolfi, dopo che la Cassazione aveva annullato una l’assoluzione emessa per il primario nel 2016.

L'Asl sarà risarcita

La sentenza odierna, pertanto, sancisce che l'Asl di Avellino, rappresentata dagli avvocati Olindo Paolo Preziosi e Mimmo Mirabella, sarà risarcita della somma indebitamente percepita dal Rubino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Quando morirò lasciami dove vuoi" e lei abbandona il cadavere per strada

  • Laurea con 110 e lode per Francesca Bellizzi, figlia di Mimmo

  • Terrore ad Avellino, donna inseguita da malvivente fino a casa

  • Bando di concorso all'Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati”

  • Mario, un giovane di 21 anni, è scomparso

  • L'aglio dell'Ufita e la cipolla di Montoro, re e regina a Norimberga

Torna su
AvellinoToday è in caricamento