Strumenti da caccia vietati: operazione dell'Enpa nei boschi irpini

Dai controlli effettuati, è stata ritrovata in località "Concaglie", nel comune di Frigento, un'apparecchiatura fonofilo a funzionamento meccanico con amplificazione ed annessa batteria per l'alimentazione e relativi fili elettrici di collegamento, occultata tra la vegetazione del bosco

Sono stati sequestrati strumenti ed attrezzi di caccia vietati, posizionati nei territori boschivi tra i comuni di Frigento e Grottaminarda. Le guardie zoofile dell'Enpa Avellino guidate dal capo nucleo Saverio Capriglione, specificatamente autorizzate dal Ministero dell'Interno ad effettuare vigilanza venatoria, nell'ambito dell'attività di monitoraggio del territorio finalizzato alla salvaguardia della fauna ed al contrasto degli illeciti in materia ambientale e di caccia, ha effettuato domenica mattina dei controlli amministrativi e di vigilanza nelle aree boschive della Baronia. 

Dai controlli effettuati, è stata ritrovata in località "Concaglie", nel comune di Frigento, un'apparecchiatura fonofilo a funzionamento meccanico con amplificazione ed annessa batteria per l'alimentazione e relativi fili elettrici di collegamento, occultata tra la vegetazione del bosco. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia atroce, donna ritrovata senza vita

  • Nuovo clan Partenio, ecco dove i camorristi nascondevano il libro mastro dell'usura

  • Si suicida sparandosi in faccia con un fucile

  • Nuovo Clan Partenio: "Se vuoi risolvere il problema devi prendergli la macchina"

  • Decathlon cerca personale, attesa l'apertura del nuovo punto vendita a Mercogliano

  • Antiche ricette d'Irpinia: tempo di vendemmia tempo di 'Cazzi Malati'

Torna su
AvellinoToday è in caricamento