Strage del bus, la Procura indaga su presunte minacce rivolte al giudice

L'eco della sentenza emessa nella giornata di ieri non si ferma

Non si ferma l'eco intorno alla sentenza del processo sulla strage del bus. Subito dopo la sentenza pronunciata dal giudice monocratico Luigi Buono, in aula, è esplosa la rabbia dei familiari delle vittime: «Vergogna, questa non è giustizia». «Assassini, venduti!». E' notizia di oggi che, la Procura di Avellino, è pronta ad aprire un’indagine. Stando a quanto si apprende, infatti, il capo dei pm ha avviato accertamenti sui momenti concitati che si sono susseguiti dopo la lettura della sentenza. La Procura indaga su presunte minacce rivolte al giudice. Nel mirino, neanche a dirlo, è finita la frase pronunciata da alcuni parenti delle vittime della strage: «Ti aspetto fuori, giudice».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Auto sbanda sul Raccordo AV-SA, due giovani incastrati sotto il guard rail

  • Incidenti stradali

    Schianto nella notte, ferita la donna alla guida

  • Cronaca

    Raccoglieva e trasportava rottami di ferro, denunciato 25enne

  • Cronaca

    Realizza una strada abusiva a servizio del suo fondo agricolo

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Statale tra Monteforte e Mugnano

  • Non si ferma all'alt dei carabinieri e inizia l'inseguimento: così è morto il 40enne

  • Oggi i funerali di Antonio Dello Russo

  • Anziano trova un borsellino con 1240 euro: prima nega e poi confessa

  • Domenico Auriemma conquista il grembiule di Masterchef

  • L'avvocato più giovane di Avellino: premiata Elisabetta Cucciniello

Torna su
AvellinoToday è in caricamento