Spari contro una ditta di calcestruzzo

La camorra torna a sparare in Irpinia

Ritorna l’incubo della camorra nel Vallo di Lauro. Sono stati esplosi circa venti colpi di carabina contro l’ingresso di una ditta di calcestruzzo. L’atto intimidatorio di chiara matrice camorrista è avvenuto la scorsa notte a Moschiano.

I carabinieri di Quindici, coordinati dai militari della compagnia di Baiano, sono subito entrati in azione per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto. Le piste seguite vanno dal racket alla pista personale. Ovviamente, sparare contro un'attività professionale rappresenta molto più di evidente biglietto da visita camorrista. In questo caso, potremmo quasi parlare dell'ABC del metodo mafioso. I carabinieri hanno iniziato gli interrogatori, ovviamente, partendo dal titolare dell’azienda. Le prime indiscrezioni affermano che le indagini sono partite dal ritrovamento di alcuni bossoli. Da qui si cercheranno eventuali tracce lasciate dagli autori del gesto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La studentessa scomparsa è stata ritrovata

  • Colta da un malore durante un compleanno, muore 18enne

  • Fine dei disagi, riapre il viadotto di Parolise

  • Concorso straordinario scuola secondaria, assunzioni entro settembre

  • Studentessa irpina scomparsa, aiutateci a trovarla

  • Ladri in azione, messi in fuga dal proprietario

Torna su
AvellinoToday è in caricamento