Fiume di droga ad Avellino, Carmine Barbieri lascia il carcere

Respinti, invece, i ricorsi di Giulio Acierno e della compagna Annunziata Cirillo

Il Riesame di Napoli ha accolto il ricorso curato dall'avvocato Carmine Danna e ha scarcerato Carmine Barbieri, 41 anni, arrestato per un enorme giro di droga che ha coinvolto Avellino e la sua provincia. L'indagato era incensurato e, durante l'interrogatorio di garanzia, aveva risposto alle domande del gip. L'inchiesta è nata nel 2015 A seguito di una perquisizione della Mobile, guidata dal primo dirigente Michele Salemme, a carico di un minorenne che aveva ceduto dell'hashish. 

Respinti, invece, i ricorsi di Giulio Acierno e della compagna Annunziata Cirillo, entrambi già con precedenti specifici alle spalle. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Irpinia: ecco la mappa aggiornata, Comune per Comune, al 3 aprile 2020

  • Tragedia in Irpinia: muore schiacciato dal camion dei rifiuti

  • Coronavirus, il Governo prepara la Fase 2: le prime a riaprire saranno le aziende

  • La Pizzeria Romana svela la ricetta della pizza in teglia

  • La pastiera si prepara a casa, la ricetta di famiglia del Gran Caffè Romano

  • Coronavirus in Irpinia: ecco la mappa, Comune per Comune, aggiornata al 6 aprile 2020

Torna su
AvellinoToday è in caricamento