Serino, regali ai dipendenti pensionati: 12 rinvii a giudizio

Dodici sono gli indagati per peculato dalla Procura di Avellino. Il processo avverrà il 18 novembre

Sono stati rinviati a giudizio per aver fatto il regalo di pensionamento ai dipendenti con i soldi pubblici. Una notizia che fece rumore a Serino. Dodici sono gli indagati per peculato dalla Procura di Avellino. Il processo avverrà il 18 novembre. Tra gli imputati il sindaco e la giunta dell'epoca e alcuni funzionari.  Nell'occhio del ciclone le spese per cerimonie di pensionamento "prive di finalità pubbliche" e non riconducibili a spese di rappresentanza. 

A far scattare le indagini un esposto presentato in Procura. 1.350 euro per una collanina e un crocifisso d'oro da regalare a una dipendente in procinto di andare in pensione oltre 600 euro per il rinfresco, 90 euro per una pergamena e 50 euro di fiori. Dunque 2 mila euro spesi per nel mese di giugno del 2011 con 6 distinte determine seguite alla delibera dell'esecutivo cittadino di aprile dello stesso anno. Questa risulta essere la spesa più ingente destinata alle cerimonie in quanto le altre spese dello stesso tipo si aggirano intorno ai 660 euro per il 2012 per il pensionamento di due pensionati cui furono regalati due orologi del valore di oltre 500 euro così come nel 2010 altri 600 euro sempre per due orologi.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto per la famiglia Pennella: Peppino tradito dalla sua passione per la foto

  • Quasi tre anni in carcere da innocente, finisce l'incubo di un 23enne

  • La "Masi" anticipa l'uscita per il terremoto, la dirigente rimuove il responsabile 

  • Mangiano e dormono all'agriturismo e poi scappano senza pagare

  • L’irpina Enrica Musto commuove il pubblico di “Tu si que vales”

  • Trovato il cadavere di un 51enne in un appartamento

Torna su
AvellinoToday è in caricamento