Sequestro preventivo per la pizzeria con canna fumaria irregolare

E sospensione dell’attività per lavoro nero

I Carabinieri della Compagnia di Baiano, nell’ambito dei servizi predisposti dal Comando Provinciale di Avellino, hanno effettuato una serie di controlli ad esercizi pubblici e commerciali per garantire sicurezza e rispetto della legalità

L’attività eseguita nel Vallo di Lauro dai Carabinieri di Marzano di Nola, che hanno operato congiuntamente a personale dell’Ispettorato del Lavoro di Avellino, ha portato alla denuncia del titolare di una pizzeria il quale, privo delle prescritte autorizzazioni sanitarie e ambientali, utilizzava un forno a legna con canna fumaria sprovvista di abbattitore di fumi.

Alla luce delle evidenze emerse, il titolare della pizzeria è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino ed il forno sottoposto a sequestro preventivo.

Nel contempo, gli operanti hanno altresì riscontrato la presenza e l’impiego di quattro lavoratori “in nero”: è scattato pertanto il provvedimento di sospensione dell’attività commerciale, per l’impiego di lavoratori privi di regolare assunzione in misura superiore alla soglia del venti percento del totale delle rispettive maestranze fissata dalla normativa vigente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto per la famiglia Pennella: Peppino tradito dalla sua passione per la foto

  • Quasi tre anni in carcere da innocente, finisce l'incubo di un 23enne

  • La "Masi" anticipa l'uscita per il terremoto, la dirigente rimuove il responsabile 

  • Mangiano e dormono all'agriturismo e poi scappano senza pagare

  • L’irpina Enrica Musto commuove il pubblico di “Tu si que vales”

  • Trovato il cadavere di un 51enne in un appartamento

Torna su
AvellinoToday è in caricamento