Percorre pista da sci chiusa e si fa male: distorsione per un pensionato

La Nordica sull’Altopiano del Laceno non è percorribile da ormai tempo immemore. Ma l’imprudenza di un avellinese, pensionato, ex docente ha tenuto in tensione gli operatori

Ha percorso una pista da sci chiusa. La Nordica sull’Altopiano del Laceno non è percorribile da ormai tempo immemore. Ma l’imprudenza di un avellinese, pensionato, ex docente ha tenuto in tensione gli operatori. Nonostante i cartelli di divieto si è inoltrato nel bosco insieme a qualche amico. Poi l'infortunio e la telefonata di soccorso. Si sono mobilitati il servizio piste della località sciistica e il Soccorso Alpino. Per lo sciatore una semplice distorsione ad una gamba e tanto spavento. Ad attenderlo giù a valle gli uomini della misericordia  di Montella che hanno prestato le prime cure. Poi è andato via con la propria auto accompagnato dalla moglie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco il tragitto del giovane tornato da Codogno: "E' tornato in auto"

  • Coronavirus, di ritorno a Montefusco da Codogno: scatta il protocollo

  • Coronavirus, due fratelli tornano a Lauro da Codogno: scatta il protocollo

  • Avellino in lutto, è morto il "vigile urbano buono"

  • Torna da Milano con la febbre altissima, trasportato al Moscati

  • Coronavirus, Lauro, il sindaco: "Hanno viaggiato in treno e poi sono andati a prenderli in auto"

Torna su
AvellinoToday è in caricamento