Schiaffone al funerale, assolto l'agente penitenziario accusato di lesioni

I fatti risalgono al 2013

Volarono pesanti schiaffoni nel corso del funerale. Adesso, C.E., l'agente penitenziario in pensione accusato di lesioni personali nei confronti del vicesindaco di Capriglia, è stato assolto.  Tutto accadde nel 2013, quando la parte offesa accusò l'imputato di averlo schiaffeggiato mentre era intento a porgergli le condoglianze per la morte del suocero. C.E., difeso dall'avvocato Carmine Ruggiero, è stato assolto perché il fatto non sussiste. In tal senso, è risultata decisiva la testimonianza del parroco che, all'epoca dei fatti, smentì la versione del vicesindaco al cospetto anche dei carbinieri.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 38 anni per un male incurabile, istituita una borsa di studio per i figli

  • Lutto per la famiglia Pennella: Peppino tradito dalla sua passione per la foto

  • La "Masi" anticipa l'uscita per il terremoto, la dirigente rimuove il responsabile 

  • Mangiano e dormono all'agriturismo e poi scappano senza pagare

  • L’irpina Enrica Musto commuove il pubblico di “Tu si que vales”

  • Trovato il cadavere di un 51enne in un appartamento

Torna su
AvellinoToday è in caricamento