Roghi agricoli, denunciate altre due persone

Un errore grave e pericoloso che non accenna a diminuire

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Baiano hanno deferito alla competente Autorità Giudiziaria una 50enne ed una 60enne ritenute responsabili dell’immissione nell’atmosfera di fumi molesti.

Durante un servizio di perlustrazione, i militari operanti, hanno notato del fumo particolarmente denso e acre, che rendeva l’aria irrespirabile.

Grazie all’approfondita conoscenza del territorio e della realtà locali, i militari sono riusciti dapprima ad individuare l’esatto punto in cui era stato appiccato il fuoco e, successivamente, ad indentificare le presunte responsabili che avevano appiccato il fuoco a dei cumuli di rifiuti, costituiti da sterpaglie e residui vegetali derivanti dalla lavorazione di un fondo agricolo, ubicato in agro del comune di Sperone.

Tale condotta, oltre ad essere particolarmente pericolosa, provocava un evidente senso di fastidio e molestie alle persone per l’alta concentrazione di fumo nell’aria.

Alla luce degli elementi di colpevolezza raccolti, per le due donne è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Migliori pizzerie ad Avellino e Provincia, ecco la nostra nuova "Top ten"

  • Tragedia in autostrada, morto un irpino e la figlia di 6 anni

  • Incendio Pianodardine: l'Asl vieta raccolta e consumo di frutta, verdura, acqua, latte e uova

  • Incendio ad Avellino, risarcimento danni per i residenti

  • Incendio Pianodardine, ecco la prima relazione Arpac sulla qualità dell’aria

  • Irpinia senza pace: nuove fiamme sul Partenio

Torna su
AvellinoToday è in caricamento