Baby calciatori e tifosi violenti: finisce in rissa a Monteforte

Partita sospesa sull'1 a 1. Gli episodi di violenza consumati davanti gli spogliatoi alla fine del primo tempo

Una parola di troppo proferita alla fine del primo tempo della gara tra Monteforte e F.C. Avellino, valevole per il campionato Attività Mista (juniores regionale) e scoppia la rissa. Quel termine fuori luogo ha acceso gli animi. Protagonisti tutti calciatori minorenni: i dirigenti di entrambe le squadre hanno tentato in tutti i modi di fermarli ma purtroppo la violenza era ormai esplosa. .  

Un parapiglia generale, al quale hanno partecipato anche altri giovani che stavano seguendo la partita, nonostante ci sia un divieto di assistere alla partita allo Stadio di Monteforte per l’annoso problema dell’agibilità. I supporters violenti hanno scavalcato la recinzione e sono piombati nello stadio a dare man forte sia agli atleti dell’una che dell’altra squadra.

Scene da guerriglia con l’arbitro che si è rintanato immediatamente nel proprio spogliatoio ed ha ritenuto non far continuare la partita, sospendendola sull’ 1 a 1. Nel giro di un quarto d’ora gli animi si sono pacati. Sono giunti anche i carabinieri avvertiti dalla società locale. Vedremo gli sviluppi.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Trovato in un garage il cadavere nudo di un'anziana

  • Cronaca

    Medico trovato senza vita: omicidio o suicidio?

  • Cronaca

    Giovane aggredito a Piazza Libertà, identificati gli assalitori

  • Cronaca

    Tensione al centro Sprar, violenta protesta degli ospiti

I più letti della settimana

  • I migliori negozi di abbigliamento ad Avellino

  • Medico trovato senza vita: omicidio o suicidio?