Realizzazione di opere edili in assenza di titoli autorizzativi

I carabinieri forestali denunciano un 70enne

I Carabinieri della Stazione Forestale di Lacedonia hanno deferito in stato di libertà un 70enne ritenuto responsabile dei reati in titolo realizzazione di opere edili in assenza di titoli autorizzativi. L’attività, condotta unitamente ai colleghi del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale, Agroalimentare e Forestale (N.I.P.A.A.F.) del Gruppo Carabinieri Forestale di Avellino e della Stazione Carabinieri Forestale di Volturara Irpina permetteva di accertare che in Bisaccia, all’interno di un fondo privato, erano in corso lavori di scavo  e livellamento con mezzi meccanici, con contestuale realizzazione di un muro di lunghezza totale di 140 metri ed altezza di circa 2,50 metri, derivante dalla sovrapposizione di due file di pozzetti prefabbricati in cemento, su cordolo di cemento armato.  Inoltre, erano in corso lavori di riporto di terra da scavo, finalizzati al riempimento di una scarpata con conseguente modifica morfologica del versante, su una superficie di circa 750 metri quadrati. L’anziano, proprietario del terreno e titolare dell’impresa esecutrice, non era in possesso di alcun titolo abilitativo per la realizzazione delle opere innanzi descritte, come confermato da personale dell’Ufficio Tecnico Comunale di Bisaccia, anch’esso intervenuto. Pertanto, l’intera area è stata sottoposta a sequestro ed a carico del 70enne è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Avellino è in lutto: Tina si è spenta dopo una lunga malattia

  • Tragedia alla clinica Malzoni: bimbo nato morto, aperta un'inchiesta

  • Azienda cerca vari profili per opportunità di lavoro

  • Avellino, maxi blitz contro il nuovo clan Partenio: 23 arresti

  • Nasce Geck'o Cookie Bar, una nuova golosa realtà in centro città

  • Bimbo nato morto alla clinica Malzoni, effettuata l'autopsia

Torna su
AvellinoToday è in caricamento