Pusher fa scena muta col gip: il 35enne resta ai domiciliari

Si indaga sul block notes

Nella mattinata di ieri, M. P., pregiudicato trentacinquenne di Serino, arrestato lo scorso Venerdì notte dai Carabinieri dopo il rinvenimento di un ingente quantitativo di sostanza stupefacente occultata sotto una siepe del suo giardino, dinanzi al Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Avellino, Dott. Marcello Rotondi, ha fatto scena muta. L'uomo, difeso dall'Avv. Rolando Iorio, si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Nel tempo libero svolgeva questa "seconda attività lavorativa"

Il pregiudicato conduceva da tempo un'attività di spaccio all'interno della propria abitazione. Il continuo via vai di persone, però, non sfuggiva al fiuto delle Forze dell'ordine, che avevano iniziato a tener d'occhio il trentacinquenne .

In particolare M.P., sottoposto alla misura dell'Affidamento ai Servizi Sociali per un altro precedente caso di cronaca nera che aveva in passato profondamente turbato la Comunità di Serino, riusciva a ottenere l'autorizzazione per uscire quotidianamente dalla propria abitazione per recarsi sul luogo di lavoro. Nel tempo libero, invece, svolgeva questa "seconda attività lavorativa".

Si indaga sul block - notes

Oltre alla sostanza stupefacente, nell'abitazione venivano rinvenuti bilancini di precisione, strumenti vari per il confezionamento delle dosi e, in particolare, un block - notes, dove sul primo e secondo foglio erano annotati una quindicina di nomi con delle cifre indicate a lato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' proprio quindi su questi nominativi, rinvenuti nella casa del pregiudicato, tra cui secondo indiscrezioni ci sarebbero anche quelli di "insospettabili acquirenti", che si sta ora incentrando l'attenzione degli Inquirenti. Il pregiudicato comunque, in accoglimento della richiesta del suo difensore, è stato posto agli arresti domiciliari nella sua abitazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le strisce pedonali colorate sono pericolose: multato il Comune di Avellino

  • Avvistamento della "pantera" a Campetto Santa Rita, accertamenti in corso dei carabinieri

  • Coronavirus, gli irpini scelgono di tenere la mascherina: ecco cosa comporta non indossarla

  • Bonus per i nonni irpini che accudiscono i nipoti, ecco come funziona

  • Aumento dei casi di Covid-19 in Campania, De Luca preannuncia l'Operazione Verità

  • Neonato morto a poche ore dalla nascita: denunciati medici del Moscati

Torna su
AvellinoToday è in caricamento