L'Osservatorio nazionale amianto chiede la bonifica immediata dell'ex Isochimica

Sabato 25 febbraio l'Ona e L'Usb Vigili del fuoco terranno un convegno pubblico, dal titolo 'Il cuore di amianto della Campania'

L'Osservatorio nazionale amianto (Ona) e l'Unione sindacale di base (Usb) lanciano una campagna per la tutela della salute pubblica e chiedono la "definitiva bonifica dei siti contaminati della Campania".

"Nella regione stiamo assistendo a un'epidemia di tumori e altre patologie degenerative - si legge in un comunicato congiunto -. Solo l'amianto ha provocato nel 2016 più di 600 decessi e migliaia di nuovi malati; decine di migliaia i decessi per altri agenti cancerogeni".
"Sono stati riscontrati 4.300.000 tonnellate di amianto e di materiali contenenti amianto a Napoli e nel resto della Campania - afferma il presidente dell'Ona, Ezio Bonanni -. E' necessario che venga attivata la definitiva bonifica dei siti contaminati a Napoli, a Bagnoli e all'Isochimica di Avellino, e che vengano attivati i programmi di screening su tutta la popolazione".


Sabato 25 febbraio l'Ona e L'Usb Vigili del fuoco terranno un convegno pubblico, dal titolo 'Il cuore di amianto della Campania', per discutere con i cittadini e leistituzioni di queste tematiche. L'appuntamento dalle 15.30 presso il Maschio Angioino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Quando morirò lasciami dove vuoi" e lei abbandona il cadavere per strada

  • Laurea con 110 e lode per Francesca Bellizzi, figlia di Mimmo

  • Terrore ad Avellino, donna inseguita da malvivente fino a casa

  • Bando di concorso all'Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati”

  • Vuoi lavorare in un birrificio? Serrocroce cerca personale

  • Drammatico schianto tra auto: sette feriti, due in codice rosso

Torna su
AvellinoToday è in caricamento