"Operazione Mandamento": il Gip rigetta richiesta di revoca del professionista baianese

Adesso, l'indagato, non può fare altro che attendere che il Tribunale del Riesame di Napoli si pronunci in merito a una eventuale revoca della misura dei domiciliari

Il Gip del Tribunale di Napoli, Eliana Franco, ha rigettato la richiesta di revoca della misura cautelare a carico del professionista di Baiano finito al centro della ben nota inchiesta “Mandamento”. Adesso, per l’indagato, decadono le accuse concernenti l’art.7 sull’associazione a delinquere di stampo mafioso e sul coinvolgimento negli omicidi Miele e Basile, avvenuti nel luglio e nel novembre 2013 a Baiano e Sperone.

"Operazione Mandamento": i dettagli del blitz

In questo caso, infatti, il Pm della Procura della Repubblica, Francesco Soviero, ha presentato istanza di appello al Tribunale della Libertà. Quest’ultimo si pronuncerà nell’udienza fissata per il 9 dicembre. Adesso, il professionista baianese, difeso dall’avvocato penalista Annibale Schettino, non può fare altro che attendere che il Tribunale del Riesame di Napoli si pronunci in merito a una eventuale revoca della misura dei domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arrestato Vincenzo Schiavone, proprietario di Villa Esther e Santa Rita

  • Arresto Vincenzo Schiavone, le intercettazioni: "Troppo oltre il limite e questo continua a fare lo spavaldo"

  • Lavoro in Comune a tempo indeterminato: si cercano diplomati

  • Spaventoso schianto in galleria, ci sono numerosi feriti

  • "Prima dell'alba" racconta la storia di Marco: "Vado a Roma per prostituirmi"

  • Incidente sull'Avellino-Salerno, le condizioni dei due feriti

Torna su
AvellinoToday è in caricamento