Omicidio passionale di Ariano, Palermiti si chiude nel silenzio

Domani ci sarà con molta probabilità l’udienza di convalida dell’arresto da parte del gip del Tribunale di Benevento Gelsomina Palmieri

Sull'omicidio dell'albanese Halili Tahir avvenuto a Camporeale di Ariano gli inquirenti non hanno più dubbi vista la confessione di Alessandro Palermiti, 52enne di Montaguto. Un delitto a sfondo passionale. Domani ci sarà con molta probabilità l’udienza di convalida dell’arresto da parte del gip del Tribunale di Benevento Gelsomina Palmieri. Solo in quel momento potrà intervenire l’avvocato difensore Giovanni Pratola per ricostruire la vicenda e soprattutto stabilire la linea difensiva. Il legale infatti attende che siano acquisiti tutti gli elementi poiché si tratta di un fatto grave sia dal punto di vista penale che umano. Fondamentale sarà anche l’esito dell’esame autoptico, previsto per martedì, al fine di stabilire con esattezza il numero delle coltellate inferte a Halili Tahir.  Una vicenda che ha gettato nello sconforto una intera comunità. Quel gesto ha distrutto una famiglia.

In paese tutti parlano bene di quell'uomo chein un momento di follia ha ucciso l'albanese che intratteneva una relazione clandestina con la moglie. Qualcuno crede  abbia reagito alle provocazioni. Di cosa successo quella notte non c'è altro da aggiungere. Nel parcheggio Tahili ha pagato con la vita la colpa di essersi innamorato di una donna sposata.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo clan Partenio, ecco dove i camorristi nascondevano il libro mastro dell'usura

  • Tragedia atroce, donna ritrovata senza vita

  • "Nuovo Clan Partenio" in ginocchio, i dettagli dell'operazione

  • Avellino, maxi blitz contro il nuovo clan Partenio: 23 arresti

  • Guida Espresso 2020, i migliori ristoranti in Irpinia

  • Nuovo Clan Partenio: "Se vuoi risolvere il problema devi prendergli la macchina"

Torna su
AvellinoToday è in caricamento