Nuovo Clan Partenio, respinti i ricorsi per sette indagati

La Cassazione ha giudicato inammissibili i suddetti ricorsi

Nella giornata di oggi, in Cassazione, venivano discussi i ricorsi di Filippo Chiauzzi, Antonio Taccone, Antonio Matarazzo, Diego Bocciero, Ludovico Nittolo, Angelo Genito e Carmine Valente, difesi dagli avvocati Gaetano Aufiero e Raffaele Bizzarro. 

Il ricorso ritenuto inammissibile 

Gli indagati, finiti in manette nel corso dell'inchiesta relativa al Nuovo Clan Partenio, accusati di avere imposto usura ed estorsione presso diverse attività irpine, ricevevano il fermo respingimento del ricorso. Nella fattispecie, la Cassazione riteneva inammissibile il ricorso presentato dai difensori degli indagati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco il tragitto del giovane tornato da Codogno: "E' tornato in auto"

  • "Quando morirò lasciami dove vuoi" e lei abbandona il cadavere per strada

  • Coronavirus, di ritorno a Montefusco da Codogno: scatta il protocollo

  • Coronavirus, due fratelli tornano a Lauro da Codogno: scatta il protocollo

  • Avellino in lutto, è morto il "vigile urbano buono"

  • Terrore ad Avellino, donna inseguita da malvivente fino a casa

Torna su
AvellinoToday è in caricamento