Nuovo Clan Partenio, la custode giudiziaria è pronta a collaborare

L'inchiesta potrebbe essere arricchita da nuove e interessanti collaborazioni

Gli inquirenti hanno ascoltato la custode giudiziari coinvolta nell'indagine sul nuovo Clan Partenio relativa alle aste giudiziarie. L'indagata, difesa dall'avvocato Benedetto Vittorio De Maio, dopo essere stata raggiunta dalla perquisizione domiciliare, aveva dato la propria disponibilità a chiarire la sua posizione; respingendo tutte le accuse. 

I Carabinieri e Guardia di Finanza hanno perquisito gli studi degli avvocati Luciana Zeccardo, Leonardo Tammaro e Alfredo Cavallo; i tre sono iscritti nel registro degli indagati per presunta turbativa d’asta; il decreto di perquisizione e sequestro portava la firma dei procuratori Simona Rossi, Henry John Woodcock e Luigi Landolfi. Venivano  sequestrati documenti, pen drive e computer dei tre professionisti. L'obiettivo degli inquirenti era trovare ulteriori documenti importanti ai fini dell'inchiesta relativa al Nuovo Clan Partenio. 

Il filone d'inchiesta concernente il reato di turbativa d’asta

Il filone d'inchiesta concernente il reato di turbativa d’asta sta puntando i riflettori su coloro che, dagli uffici, mettevano a disposizione di Livia e Modestino Forte e di Armando Pompeo e Gianluca Aprile, i fascicoli prima ancora che fossero protocollati e resi pubblici per le aste; un vero e proprio accordo tra il clan e i tre custodi giudiziali. Le carte giudiziarie, nello specifico, raccontano di personaggi interni all'amministrazione giudiziaria che agevolavano le aste del gruppo denominato "Tretre”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto per la famiglia Pennella: Peppino tradito dalla sua passione per la foto

  • Quasi tre anni in carcere da innocente, finisce l'incubo di un 23enne

  • La "Masi" anticipa l'uscita per il terremoto, la dirigente rimuove il responsabile 

  • Mangiano e dormono all'agriturismo e poi scappano senza pagare

  • L’irpina Enrica Musto commuove il pubblico di “Tu si que vales”

  • Trovato il cadavere di un 51enne in un appartamento

Torna su
AvellinoToday è in caricamento