Nuovo Clan Partenio, chiuse le indagini su Damiano Genovese

Ora i Pm dovranno decidere se chiedere il rinvio a giudizio

In data odierna, la Direzione distrettuale antimafia chiudeva le indagini a carico di Damiano Genovese, ex consigliere comunale di Avellino con la Lega.

Detenzione abusiva di arma da fuoco 

Damiano Genovese, figlio del boss detenuto in regime di 41 bis, è accusato della detenzione abusiva di arma da fuoco (risultata poi rubata) e di alcune cartucce. L'indagato, adesso, avrà a disposizione venti giorni di tempo per chiedere di essere ascoltato dagli inquirenti o presentare le memorie difensive.

Contestata l'aggravante mafiosa

I Pm Simona Rossi, Anna Frasca e Luigi Landolfi, successivamente, dovranno decidere se chiedere o meno il rinvio a giudizio. Nello specifico, il fascicolo giungeva alla Dda poiché, in essere, veniva contestata l'aggravante mafiosa; relativa proprio alla detenzione abusiva e alla ricettazione della pistola semi-automatica calibro 7,65 ritrovata nell'appartamento del Genovese. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto per la famiglia Pennella: Peppino tradito dalla sua passione per la foto

  • Quasi tre anni in carcere da innocente, finisce l'incubo di un 23enne

  • La "Masi" anticipa l'uscita per il terremoto, la dirigente rimuove il responsabile 

  • Mangiano e dormono all'agriturismo e poi scappano senza pagare

  • L’irpina Enrica Musto commuove il pubblico di “Tu si que vales”

  • Trovato il cadavere di un 51enne in un appartamento

Torna su
AvellinoToday è in caricamento