Maltrattava moglie e figlio: per lui scattano le manette

L'ordinanza eseguita dai Carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Mercogliano hanno tratto in arresto un uomo del posto, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali del Tribunale di Avellino per il reato di cui all’articolo 572 del Codice Penale (Maltrattamenti in famiglia). Dall’attività d’indagine emergevano gravi episodi di violenza, commessi dal predetto tra il 2014 e 2015 all’interno della propria abitazione sia nei confronti della moglie che del figlio minorenne. Successivamente alle formalità di rito, per l’arrestato si sono aperte le porte della Casa Circondariale di Bellizzi Irpino, dovendo scontare la pena residua di due anni e sei mesi di reclusione. Il risultato operativo è strettamente collegato alla capillare attività di controllo del territorio quotidianamente svolta, tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco il tragitto del giovane tornato da Codogno: "E' tornato in auto"

  • "Quando morirò lasciami dove vuoi" e lei abbandona il cadavere per strada

  • Coronavirus, di ritorno a Montefusco da Codogno: scatta il protocollo

  • Coronavirus, due fratelli tornano a Lauro da Codogno: scatta il protocollo

  • Avellino in lutto, è morto il "vigile urbano buono"

  • Terrore ad Avellino, donna inseguita da malvivente fino a casa

Torna su
AvellinoToday è in caricamento