Lotta ai furti nelle abitazioni: Foglio di Via obbligatorio per sei persone

I Carabinieri hanno intensificato i controlli

Immagine di repertorio

Non si ferma la controffensiva posta in essere dai Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino per il contrasto ai furti. I Carabinieri della Compagnia di Montella, costantemente impegnati in quella capillare attività di controllo del territorio tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità, hanno posto grande attenzione alla problematica, intensificando i controlli e garantendo la massima presenza di uomini sul territorio, in divisa ed in borghese, soprattutto durante le ore notturne, sia per prevenire i reati che per intervenire con tempestività ed efficacia quando necessario. I Carabinieri della Stazione di Bagnoli Irpino, durante l’espletamento di tale attività, hanno allontanato con Foglio di Via Obbligatorio quattro napoletani (di età compresa tra i 30 ed i 65 anni) tutti con a carico precedenti di polizia principalmente per reati contro il patrimonio. Gli stessi, sorpresi a girovagare per Bagnoli Irpino, opportunamente interpellati, non erano in grado di fornire ai Carabinieri un valido motivo circa la loro presenza in quel Comune. Analoga misura di prevenzione è stata proposta nei confronti di una coppia della provincia di Napoli (lui 30enne lei 40enne) nonché di un 30enne della provincia di Salerno, gravati da vicende giudiziarie per furto e/o reati in materia di stupefacenti, sorpresi in atteggiamento sospetto rispettivamente a Nusco e Caposele, dai Carabinieri delle locali Stazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco il tragitto del giovane tornato da Codogno: "E' tornato in auto"

  • "Quando morirò lasciami dove vuoi" e lei abbandona il cadavere per strada

  • Coronavirus, di ritorno a Montefusco da Codogno: scatta il protocollo

  • Coronavirus, due fratelli tornano a Lauro da Codogno: scatta il protocollo

  • Avellino in lutto, è morto il "vigile urbano buono"

  • Coronavirus, Lauro, il sindaco: "Hanno viaggiato in treno e poi sono andati a prenderli in auto"

Torna su
AvellinoToday è in caricamento