Isochimica: rinvio a giudizio per gli indagati, si decide giovedì

Tra gli indagati figurano il proprietario della fabbrica Elio Graziano, e i sindaci di Avellino, Giuseppe Galasso e il suo successore Paolo Foti

Il Giudice per le indagini preliminari, Fabrizio Ciccone, deciderà nella prossima udienza l’eventuale rinvio a giudizio. L'udienza in auge si terrà il prossimo 21 luglio. Saranno ascoltate le repliche delle oltre 200 parti civili.

Solo allora potremo sapere quale sarà il destino del processo Isochimica, la fabbrica dei veleni di Pianodardine. Questo, per i lavoratori e le famiglie delle vittime, è un giorno chiave. 

Nell’udienza in corso da stamattina sono state ascoltate le conclusioni delle parti civili e dei difensori. Tra gli indagati c'è il proprietario della fabbrica, Elio Graziano e i sindaci di Avellino, Giuseppe Galasso e il suo successore Paolo Foti. L’accusa per tutti è di disastro colposo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ecco quanto dichiarato dall’avvocato del primo cittadino: “Stiamo correndo il rischio di rinviare a giudizio per omissione d’atti d’ufficio l’unico sindaco che ha concretamente fatto qualcosa per questa terra. Mi sembra un paradosso anche dal punto di vista giudiziario”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pericolosità ibuprofene e utilità vitamina C, la Farmacia Capozzi fa chiarezza

  • Coronavirus in Irpinia: ecco la mappa aggiornata, Comune per Comune, al 26 marzo 2020

  • La 3DRap di Mercogliano trasformerà maschere da sub in ventilatori

  • Coronavirus, l'aggiornamento della Protezione Civile: "Sono 62.013 i positivi, in Campania 1.169"

  • Ad Avellino il lievito sospeso, in regalo a chi ne ha bisogno

  • Coronavirus, chiudono i benzinai: "Siamo in ginocchio"

Torna su
AvellinoToday è in caricamento