Rinnovato l'accordo Inps - consorzio A1 per il progetto home care premium

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AvellinoToday

Anche per il 2017 è stato rinnovato l'Accordo a titolarità dell'INPS con gli Ambiti Territoriali Sociali, per l'assistenza domiciliare in capo al progetto "Home Care Premium". L'Azienda Consortile A1 - Ariano Irpino che già dal 2012 aderisce all'iniziativa, rientra ancora una volta tra i soggetti beneficiari del finanziamento. Ciò consentirà a 122 utenti vincitori di ottenere servizi di assistenza per persone disabili e non autosufficienti, tramite un sostegno economico mensile per coprire le spese dell'assistenza domiciliare, detta prestazione prevalente, e delle prestazioni integrative. Le prestazioni potranno essere le seguenti: Servizi professionali domiciliari resi da operatori socio sanitati ed educatori professionali; altri servizi professionali domiciliari resi, da psicologi, come supporto alla famiglia, da fisioterapisti, logopedisti; servizi e strutture a carattere extra domiciliare complementari di natura non sanitaria, per la crescita delle capacità relazionali o cognitive, il potenziamento delle abilità, da svolgersi presso centri socio educativi riabilitativi diurni per disabili, centri diurni per anziani, centri di aggregazione giovanile, centri per l'infanzia; sollievo favore del nucleo familiare, domiciliare, diurna extra domiciliare e residenziale; trasferimento assistito; servizio di consegna a domicilio dei pasti, esclusa fornitura; supporti: le protesi e gli ausili inerenti le menomazioni di tipo funzionale e altri apparecchi per compensare una deficienza o una infermità, qualsiasi altra fornitura ed installazione a domicilio di dotazioni e attrezzature (ausili) o strumenti tecnologici di domotica, per la mobilità e l'autonomia, percorsi di integrazione scolastica. Un importante risultato, in termini quantitativi, per l'Ambito A1 e per i 29 comuni afferenti che consentirà ancora una volta di poter migliorare il ventaglio di offerta di servizi erogati dal Consorzio per la popolazione e in particolare per le fasce più deboli.

Torna su
AvellinoToday è in caricamento