Inchiesta rifiuti, nove indagati: la procura chiede 6 mesi di proroga

Il procuratore Cantelmo attende con ansia che venga depositata la relazione definitiva del geologo Auriemma

Una situazione sempre più drammatica. Una rabbia che cresce e che non accenna minimamente a placarsi. Altri sei mesi di indagini sull’inquinamento ambientale della Valla del Sabato. Il procuratore Cantelmo attende con ansia che venga depositata la relazione definitiva del geologo Auriemma, il consulente della procura che, negli ultimi mesi, ha realizzato le ispezioni del caso e ha avviato tutti gli accertamenti concernenti lo stato delle acque.

Nove persone indagati

Al momento sono nove le persone indagate a vario titolo. I reati contestati in tal senso vanno dalla molestia olfattiva alla gestione di rifiuti senza alcuna autorizzazione. Il registro degli indagati è stracolmo e, al suo interno, sono finiti  amministratori e titolari di aziende pubbliche e private che ricadono nella zona di Pianodardine, su cui gli occhi della magistratura sono presenti da mesi.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Mancino assolto: non ha partecipato a nessuna trattativa Stato-Mafia

  • mobilità

    Inquinamento in città, a maggio scattano le restrizioni alle auto

  • Cronaca

    Consiglio di Stato sospende la chiusura di una sala: “Sanzione eccessiva, superati i limiti fissati dal Sindaco”

  • Cronaca

    Fare l'amministratore locale è diventato difficile: ancora più in Irpinia

I più letti della settimana

  • Autostrade, chiude il casello di Avellino Ovest

  • Schianto mortale a Sturno, la vittima è un 19enne

  • Avellino: il Prof. Mario Malzoni tra i migliori medici d'Italia

  • Tragedia in A16, si toglie la vita gettandosi dal cavalcavia

  • E' morto il vigile urbano Ciro Della Sala

  • Ristorante, pizzeria e braceria: i fratelli Maffei presentano Baron

Torna su
AvellinoToday è in caricamento