Impianti Laceno, sindaco passa al contrattacco

Comunicazione di avvio del procedimento funzionale all’adozione dell’ordinanza di rilascio e/o di sgombero delle aree oggetto della convenzione

 Sul sito del Comune di Bagnoli Irpino è stata pubblicata la determinazione del Servizio Edilizia e Patrimonio, notificata ai gestori dell'area del Laceno, avente ad oggetto: “Comunicazione di avvio del procedimento funzionale all’adozione dell’ordinanza di rilascio e/o di sgombero delle aree oggetto della convenzione n. 632 di repertorio sottoscritta in data 5 maggio 1973 tra il Comune di Bagnoli Irpino e la Ing. F.Giannoni e C. S.p.A. e di tutte le strutture realizzate su tali aree in virtù della convenzione medesima”.

"Abbiamo provato a rientrare nella disponibilità delle aree, condizione indispensabile per accedere ai finanziamenti, con atteggiamento improntato al dialogo - annuncia il sindaco Filippo Nigro -. Abbiamo chiesto di “concordare tempi e modi“ del rilascio, al fine di trovare una soluzione ai problemi esistenti ed evitarne altri, quelli che purtroppo oggi ci troviamo di fronte. Abbiamo tentato in via consensuale, ma ci è stato persino impedito l’accesso agli impianti ed alle strutture.

Ora, il tempo delle parole è ormai finito. Ora è il tempo delle scelte lungimiranti e coraggiose, nell’interesse esclusivo del territorio.

Ma è necessario ancora una volta ribadire che la chiusura delle Seggiovie (che non sono morte, basta fare i lavori di manutenzione straordinaria e possono ripartire) è imputabile alla esclusiva volontà dell’ex concessionario, che non ha effettuato, appunto, i necessari lavori.

Infatti, con l’accesso agli atti c/o l’USTIF, si rileva che “l’istanza del 7/04/2017 ( Seggiovie fermate a fine Maggio) prodotta dal Concessionario non consente il rilascio del richiesto nulla osta tecnico e che risulta rilasciato solo il giudizio preliminare, oltretutto con prescrizioni, non sufficiente per l’avvio delle specifiche lavorazioni.

In relazione a presunti impedimenti da parte del Comune per la loro riapertura, si precisa che la nota acquisita al protocollo comunale il 12/10/2017 n. 7956, per la quale c’è stato l’intervento del Comune, si riferisce a lavori di manutenzione ordinaria. E’ appena il caso di ricordare che per far ripartire le Seggiovie sono necessari, invece, lavori di manutenzione straordinaria, riguardanti le revisioni periodiche speciali e le revisioni periodiche generali previste dai D.M. e relative Circolari Ministeriali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto nella notte, epicentro in Irpinia

  • La terra trema ancora, altra scossa in serata

  • Brutto incidente ad Avellino, tre le auto coinvolte

  • Nuovo Clan Partenio, si stringe il cerchio sui rapporti tra camorristi e professionisti

  • Dipendente “infedele” ruba nel supermercato dove lavora

  • Stop alla rilevazione del Gas Radon: la soddisfazione di CNA e Confesercenti

Torna su
AvellinoToday è in caricamento