Illecita gestione di acque reflue industriali, denunciato titolare di un autolavaggio

Controlli dei carabinieri forestali a officine e autolavaggi

Proseguono i controlli dei Carabinieri Forestali, al fine di garantire sicurezza e rispetto della legalità.
Decine le officine e gli autolavaggi finiti sotto l’attenta lente degli uomini dell’Arma che, a seguito di mirati controlli, per alcuni di essi hanno riscontrato violazioni alle norme in materia ambientale previste dal Decreto Legislativo 152/2006.
In particolare, all’esito delle verifiche effettuate dai Carabinieri delle Stazioni Forestali di Monteforte Irpino e Lauro, è stato denunciato il titolare di un autolavaggio del Mandamento Baianese, ritenuto responsabile di “Illecita gestione di acque reflue industriali” poiché veniva constatato lo smaltimento illecito di acque reflue prodotte dall’attività, nella cunetta di raccolta delle acque piovane a servizio della strada.
Alla luce delle evidenze emerse, l’autolavaggio è stato sottoposto a sequestro e per il titolare dell’attività è scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 55enne di Mercogliano asintomatica aveva avuto contatti con alcuni commercianti

  • Shock a Mercogliano, spari contro un'auto con quattro giovani a bordo

  • Ennesima tragedia della solitudine, donna si toglie la vita gettandosi dal balcone

  • Miracolo a Solofra: i medici dell'Ospedale Landolfi salvano giovane madre

  • De Luca contro il Governo: "Decisioni irresponsabili, dopo otto secoli ha ridato vita agli esercizi spirituali"

  • Nuovo Clan Partenio, ecco chi sono i tre nuovi indagati

Torna su
AvellinoToday è in caricamento