Furti a Montella e Nusco nei negozi: individuata l'autrice

Sempre lo stesso il “modus operandi”: entrava all’interno degli esercizi commerciali e, approfittando della distrazione dei titolari, apriva i registratori di cassa e rubava il denaro che c’era all’interno

Aveva creato panico e rabbia a Nusco e Montella una donna di etnia rom che, all’interno di alcuni negozi, aveva messo a segno svariati furti in danno di commercianti.

Sempre lo stesso il “modus operandi”: entrava all’interno degli esercizi commerciali e, approfittando della distrazione dei titolari, apriva i registratori di cassa e rubava il denaro che c’era all’interno.

Diversi i video delle telecamere di sorveglianza all’attenzione dei Carabinieri della Stazione di Montella. La determinazione degli uomini dell’Arma, decisi a dare una risposta a quegli eventi delittuosi, premiava alla fine gli sforzi. I militari estrapolavano dai video i singoli fotogrammi: un lavoro da certosino che documentava il reato.

Quindi, anche grazie all’accurato sopralluogo effettuato nonché all’approfondita conoscenza del territorio e delle realtà locali, i Carabinieri riuscivano ad indentificare la responsabile che, giunta a Montella dal basso Lazio, aveva messo a segno nel giro di poche ore 2 furti.

La 19enne, di etnia rom, già gravata da numerosi precedenti penali per analoghe fattispecie delittuose,  è stata pertanto denunciata in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo, ritenuta responsabile di furto con destrezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arrestato Vincenzo Schiavone, proprietario di Villa Esther e Santa Rita

  • Migliori ristoranti di Avellino, ecco la nostra classifica

  • Lavoro in Comune a tempo indeterminato: si cercano diplomati

  • Spaventoso schianto in galleria, ci sono numerosi feriti

  • Nuovo Clan Partenio, c'è attesa per capire il destino dei locali "It's Ok" e "Pomodoro"

  • Paura ad Avellino, doppio incendio di auto nella notte

Torna su
AvellinoToday è in caricamento