Firma falsa sul contratto di voltura, denunciati tre procacciatori

Ora, per loro, saranno guai seri. Il raggiro è ben noto

Un particolare caso di truffa è stato smascherato dai Carabinieri della Stazione di Bagnoli Irpino che hanno denunciato tre persone. Tutto è partito quando un ignaro signore si è visto recapitare presso la sua abitazione comunicazione daparte della società fornitrice di energia elettrica subentrata a quella che aveva da sempre avuto. Gli investigatori, dopo aver escluso che potesse trattarsi di mero errore, hanno avviato le indagini che hanno svelato la procedura truffaldina alla base di un contratto, denunciando alla competente Autorità Giudiziaria tre procacciatori d’affari della provincia di Benevento. Questi, con raggiri ed inganni, riuscendo ad entrare in possesso di dati e copie di documenti d’identitàdell’anziana vittima, stipulavano senza il suo consenso un contratto di voltura con firma apocrifa, al fine di ricevere il relativo compenso. All’esito di attività d’indagine i Carabinieri sono riusciti ad individuare e deferire in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino i tre soggetti (di età compresa tra i 26 ed i 35 anni), ritenuti responsabili dei reati di “Truffa”, “Sostituzione di persona”, “Circonvenzione di persone incapaci” e “Trattamento illecito dei dati personali”. Sono tuttora in corso accertamenti da parte dei Carabinieri finalizzati anche ad appurare la responsabilitàdei malfattori in eventuali ulteriori analoghi fatti.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arrestato Vincenzo Schiavone, proprietario di Villa Esther e Santa Rita

  • Arresto Vincenzo Schiavone, le intercettazioni: "Troppo oltre il limite e questo continua a fare lo spavaldo"

  • Lavoro in Comune a tempo indeterminato: si cercano diplomati

  • Spaventoso schianto in galleria, ci sono numerosi feriti

  • "Prima dell'alba" racconta la storia di Marco: "Vado a Roma per prostituirmi"

  • Incidente sull'Avellino-Salerno, le condizioni dei due feriti

Torna su
AvellinoToday è in caricamento