Ex Isochimica, rimossi i cubi con l'amianto: "Borgo Ferrovia aspetta questa bonifica"

Le parole del sindaco Festa

Immagine di repertorio

La prima fase della bonifica del'area dell'ex Isochimica volge al termine. Sono stati rimossi, infatti, i 561 cubi di cemento con amianto che hanno avvelenato l'intera zona. I risultati dell'operazione (costata 3,5 milioni di euro), sono stati presentati in una conferenza stampa alla quale hanno preso parte il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, l’assessore all’Ambiente, Giuseppe Negrone, il consigliere comunale, Luigi Preziosi, e il funzionario comunale del progetto di bonifica, Michelangelo Sullo. Il primo cittadino spiega che a Palazzo di Città sono già al lavoro per la seonda fase, con le analisi di rischio per le falde acquifere. "Queste analisi - spiega Festa - sono utili per valutare tutte le matrici ambientali. Nelle prossime fasi di bonifica, inoltre, inizieremo a valutare anche il futuro di Isochimica. Questa bonifica è attesa da tutto il quartere di Borgo Ferrovia, anche per una fiutura riqualificazione dell'area. Il Comune, però, deve acquisire il suolo che non è di sua proprietà e toccherà al Consiglio comunale definire la destinazione d'uso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arrestato Vincenzo Schiavone, proprietario di Villa Esther e Santa Rita

  • "Prima dell'alba" racconta la storia di Marco: "Vado a Roma per prostituirmi"

  • Arresto Vincenzo Schiavone, le intercettazioni: "Troppo oltre il limite e questo continua a fare lo spavaldo"

  • Lavoro in Comune a tempo indeterminato: si cercano diplomati

  • Spaventoso schianto in galleria, ci sono numerosi feriti

  • Incidente sull'Avellino-Salerno, le condizioni dei due feriti

Torna su
AvellinoToday è in caricamento