Non mandano i figli a scuola: denunciate sette persone

Dai controlli esperiti è emerso il triste dato per cui questi ragazzi si assentavano da scuola con la consapevolezza dei genitori

Nella giornata di ieri, a seguito di segnalazione da parte della scuola, il personale del Commisariato di Ps di Cervinara ha svolto degli accertamenti diretti a capire il motivo per cui vari minori – dai 12 ai 15  anni – troppo spesso si assentavano dalle lezioni.

Dai controlli esperiti è emerso il triste dato per cui questi ragazzi si assentavano da scuola con la consapevolezza dei genitori. Gli stessi , infatti, hanno dichiarato che i giorni di assenza si spiegavano col fatto che i figli non hanno voglia di andare a scuola.

In un altro caso, il minore ha spiegato , in presenza anche degli assistenti sociali, di vivere una situazione di disagio con i compagni di classe con cui non aveva un sereno rapporto. Questo atteggiamento passivo ha comportato che in alcuni dei casi  affrontati si è arrivati a maturare addirittura 66 giorni di assenza nell’ anno scolastico in corso.

Il personale della Polizia di stato ha denunciato 7 persone – tutti genitori  di alunni – in quanto resisi responsabili del reato di inosservanza dell’obbligo di istruzione dei minori.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    È il giorno di Burian, il vento gelido dalla Siberia

  • Cronaca

    E' allerta meteo, stop ai mezzi pesanti

  • Cronaca

    Detenzione di armi senza autorizzazione: denunciato

  • Cronaca

    Furto di energia elettrica: arrestato 70enne

I più letti della settimana

  • 'Ciao Belli', un cattivissimo Antonino Cannavacciuolo irrompe nella cucina del Malaga

  • Lutto alla Polizia Municipale, Giulio se ne è andato

  • Scompare Aurelio Benevento, storico preside del Colletta

  • Agostino non ce l'ha fatta, è morto al Moscati

  • “Burian” dalla Siberia: ondata di gelo in arrivo sull’Irpinia

  • Cade dalle scale: muore 40enne di Monteforte

Torna su
AvellinoToday è in caricamento