Distrusse l'ufficio del Comune, condannato

Si trattava di un operatore ecologico che si occupava dello spazzamento delle vie nel Comune di Altavilla

Il quarantenne di Altavilla Irpina che distrusse gli uffici del comune a causa di un ritardo nel pagamento dello stipendio, rinviato a giudizio per danneggiamento aggravato dinanzi al Tribunale penale di Avellino, in data odierna, veniva condannato a quattro mesi con pena sospesa e il risarcimento dell'ente.

Il Comune di Altavilla Irpina, infatti si era costituito parte civile col penalista irpino Danilo Iacobacci, le cui conclusioni e quelle del Pubblico Ministero di udienza, il Vpo Angela De Nisco, venivano accolte dal Giudice Pierpaolo Calabrese. Il 40enne, invece, era assistito dall'avvocato Alberico Villani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco il tragitto del giovane tornato da Codogno: "E' tornato in auto"

  • "Quando morirò lasciami dove vuoi" e lei abbandona il cadavere per strada

  • Coronavirus, di ritorno a Montefusco da Codogno: scatta il protocollo

  • Coronavirus, due fratelli tornano a Lauro da Codogno: scatta il protocollo

  • Avellino in lutto, è morto il "vigile urbano buono"

  • Terrore ad Avellino, donna inseguita da malvivente fino a casa

Torna su
AvellinoToday è in caricamento