Detiene illegalmente armi da fuoco: 50enne denunciata

La donna è stata ritenuta responsabile di detenzione illegale di un fucile ereditato e non denunciato

I Carabinieri della Stazione di Avella, nell’ambito dei servizi finalizzati al controllo del rispetto della normativa in materia di armi e munizioni ai sensi del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, hanno denunciato una 60enne del posto ritenuta responsabile di detenzione illegale di un fucile ereditato e non denunciato alla locale Stazione Carabinieri nonché di una doppietta di cui non era in grado di documentarne la legittima provenienza.

Le armi sono state sottoposte a sequestro e per la 60enne è scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino sia per l’omessa comunicazione all’Autorità di P.S. della detenzione di armi comuni da sparo sia per il reato di ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brutto incidente ad Avellino, tre le auto coinvolte

  • Nuovo Clan Partenio, si stringe il cerchio sui rapporti tra camorristi e professionisti

  • Quasi tre anni in carcere da innocente, finisce l'incubo di un 23enne

  • Dipendente “infedele” ruba nel supermercato dove lavora

  • Stop alla rilevazione del Gas Radon: la soddisfazione di CNA e Confesercenti

  • La "Masi" anticipa l'uscita per il terremoto, la dirigente rimuove il responsabile 

Torna su
AvellinoToday è in caricamento